Commenta

Dall'Oglio Po a Salisburgo
Donato Morselli guida Coro
Estudiantina nella casa di Mozart

Al 'Salizburger Festpiell', uno dei maggiori appuntamenti dedicati, il coro dell'Estudiantina guidato dal Maestro eseguirà il Requiem dall'opera 626. Le esecuzioni sono state fissate in due giorni diversi, il 6 e 28 agosto
coro_estudiantina_ev

CIVIDALE (RIVAROLO MANTOVANO) – Grande riconoscimento per una squadra di appassionati di musica che all’inizio della loro storia non avrebbero immaginato di arrivare così in alto. Il coro dell’Estudiantina, composto da persone provenienti dai comuni di Cividale, Spineda e altri paesi del circondario, si esibiranno tra pochi giorni nientemeno che a Salisburgo, la città di Wolfgang Amadeus Mozart.

Per qualsiasi musicista sicuramente un salto impressionante che non può lasciare indifferenti. Un’emozione da brividi considerando che per quasi tutti i componenti si tratta di una passione coltivata tra un momento e l’altro di differenti occupazioni. Questo non per il maestro Donato Morselli che, insegnante al Conservatorio Campiani di Mantova, ha saputo trasmettere il talento e la passione ad altre persone al di fuori della scuola. E’ proprio in ragione delle grandi qualità possedute e la serietà professionale di cui Morselli è dotato, che la sua fama ha superato i confini nazionali arrivando in Austria da dove è partito l’invito a partecipare alla prestigiosa manifestazione che quest’anno celebra le 90 edizioni consecutive.

I cividalesi potranno beneficiare di questa straordinaria occasione grazie all’appartenenza alla Estudiantina di Casalmaggiore, un ente che raccoglie scuola di musica, banda e appunto il coro che venne ricostituito nel 1996 grazie all’impegno e alla volontà dello stesso Morselli in collaborazione con Erminio Ghezzi. Al “Salizburger Festpiell” quelli dell’Estudiantina eseguiranno brani di Mozart come appunto il Requiem dall’opera 626 già splendidamente intonato, tra emozioni e sentimenti di tristezza, nella chiesa di Breda Cisoni in occasione delle celebrazioni per la scomparsa di don Massimo Morselli, che del maestro Donato era il fratello. Le esecuzioni sono state fissate in due giorni diversi, il 6 e 28 agosto, quando la squadra di musicisti e cantanti mantovani-casalesi scenderà nel ghota della musica classica e operistica  che è appunto Salisburgo.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti