Commenta

Bilancio Provincia, ancora
niente di fatto, ma slitta
tutto a settembre

A settembre il problema si ripresenterà puntuale. Come si potrà infatti riuscire a chiudere il bilancio senza dover dichiarare il dissesto? Senza interventi da Regione e Stato, sembra resti una missione impossibile.
provincia-cremona_ev

CREMONA – Slitta a settembre l’approvazione del bilancio della Provincia di Cremona, che avrebbe dovuto essere chiuso entro il 31 di luglio. L’impossibilità di chiuderlo in pareggio per mancanza di risorse, come accade per tutte le province italiane, ha fatto sì che fossero emesse dal Governo centrale normative che prevedono l’eliminazione di qualsiasi penalità per le Province che non fossero riuscite a chiudere il bilancio entro il 31 luglio.

Poiché dunque le risorse provenienti dal Governo centrale sono comunque esigue e che da parte della Regione ancora non sono stati stanziati fondi relativi a diverse competenze, l’amministrazione può tirare un sospiro di sollievo. E’ stato infatti revocato il consiglio provinciale che era previsto per il 4 agosto proprio per la verifica di bilancio. I consiglieri si riuniranno comunque per un’altra convocazione, in cui dovranno discutere del bilancio dell’azienda speciale Cr.Forma.

Tuttavia a settembre il problema si ripresenterà puntuale: viste le ristrettezze economiche della Provincia, sempre sull’orlo del dissesto come la maggioranza delle province italiane, come si potrà riuscire a chiudere il bilancio senza dover dichiarare il dissesto? Senza interventi da Regione e Stato, sembra resti una missione impossibile.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti