Commenta

Rivarolo Mantovano, tempo di
Lizzagone: tuffo nel Rinascimento,
alla scoperta del territorio

Ogni sera, dalle ore 19 fino a tarda notte, il centro rischiarato da centinaia di torce e fiaccole, tornerà indietro di cinque secoli per ricordare l'unione di Luigi Gonzaga detto "Rodomonte", Signore del luogo, con Isabella Colonna
lizzagone_ev

RIVAROLO MANTOVANO – L’associazione Pro Loco di Rivarolo Mantovano organizza la tredicesima edizione del “Lizzagone Rivarolese”, rievocazione storica rinascimentale che si svolgerà nei giorni di sabato 6 e domenica 7 agosto 2016.

Ogni sera, dalle ore 19 fino a tarda notte, il centro storico di Rivarolo Mantovano, rischiarato da centinaia di torce e fiaccole, tornerà indietro di cinque secoli, esattamente al 1531, per ricordare l’unione di Luigi Gonzaga detto “Rodomonte”, Signore del luogo, con Isabella Colonna, nobildonna appartenente alla ricca e potente famiglia romana.

L’antica piazza Finzi e le vie del centro storico saranno allestite con cura, al fine di permettere al visitatore di fare un tuffo nel Rinascimento, vivendo in prima persona le atmosfere, i colori e i sapori dell’epoca d’oro per il nostro territorio. L’organizzazione, curata della Pro loco di Rivarolo, vede il coinvolgimento di artisti provenienti da tutto il territorio nazionale e la collaborazione di oltre cento volontari, che si impegnano anima e corpo per far conoscere le bellezze storico artistiche del proprio paese.

Tante saranno le novità della tredicesima edizione. Per la prima volta la manifestazione sarà ad ingresso libero, per favorire la partecipazione ad un veneto così importante per la comunità rivarolese e che si è ormai imposto come una delle rievocazioni storiche più importanti del territorio. Altra novità riguarda gli spettacoli: la coreografica piazza Finzi, come la famigerata piazza del Campo di Siena, verrà allestita con una pista in terra battuta, dove si esibiranno prodi cavalieri con i propri destrieri. A distanza di secoli, la meravigliosa piazza gonzaghesca ospiterà guerrieri a cavallo che riproporranno le gesta e le vittorie di Luigi Gonzaga, soprannominato Rodomente proprio per il piglio sanguigno e per le numerose imprese militari.

Inoltre, non mancheranno le esibizioni di Sbandieratori, giullari, artisti e arcieri che daranno prova di abilità con il tiro con l’arco, raccontando l’evoluzione di questo strumento lungo i secoli. Infine non mancheranno antichi giochi per adulti e bambini e, per i più golosi, saranno allestite quattro taverne per poter gustare piatti della tradizione come tortelli di zucca e marubini, ma anche pietanze ormai dimenticate come stracotto, vin fruttato ed ippocrasso.

Per i più curiosi, sarà possibile visitare l’interno di Porta Parma, antico accesso al borgo, allestito come abitazione del XVI secolo, e presso Palazzo Del Bue la mostra “Terre di Po – Testimonianze di un’area vasta”.

Invitiamo tutti a partecipare al Lizzagone, un vero e proprio evento culturale a tutto tondo che potrò accontentare anche il visitatore più esigente, spaziando dall’ambito culturale, all’enogastronomia alla festa popolare.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti