Commenta

Bozzolo, struttura della
piscina non all'altezza,
"Serve maggior attenzione"

Un cittadino che afferma di esserci andato il 7 agosto, parla di degrado aggiungendo che pur comprendendo le difficoltà legate alle alte spese di gestione, le erbacce e altri segni di trascuratezza andrebbero tolti
bozzolo-piscina-ev

BOZZOLO – L’erba del vicino è sempre la piu verde. Il vecchio detto popolare trova conferma in quel di Bozzolo dove però la migliore colorazione riguarderebbe non l’erba bensi la piscina comunale che perde nel confronto con Asola. Solo così si spiega come mai adulti e bambini bozzolesi preferiscano percorrere circa 40 chilometri tra andata a e ritorno per andare a tuffarsi nelle vasche dell’impianto di Asola, trascurando quello del proprio paese. Cos’è che spinge intere famiglie a spendere soldi in più, oltre a circa un’ora di tempo tra andata e ritorno? Come ormai capita in questi tempi di comunicazione cibernetica, la risposta arriva via web. Sui  social network, paragonabili al chiacchiericcio che una volta le comari si scambiavano da finestra e l’altra dei caseggiati popolari, magari nascondendosi dietro le finestre, ciò che spiegherebbe l’arcano sarebbe l’apparente – secondo i critici – trascuratezza dell’impianto di Bozzolo. Secondo chi ama sfogarsi su Facebook, la piscina comunale, affidata ad una gestione esterna, non attira il pubblico perché in condizioni non consone. Un cittadino che afferma di esserci andato il 7 agosto per la prima volta, parla di degrado aggiungendo che pur comprendendo le difficoltà legate alle alte spese di gestione, le erbacce e altri segni di trascuratezza andrebbero tolti domandandosi dei controlli. Eppure basterebbe poco a togliere ad esempio quei sacchi di plastica davanti alla struttura con un’ultima osservazione che coinvolge l’Amministrazione comunale chiedendosi polemicamente se per caso si voglia perdere anche una delle ultime cose rimaste a Bozzolo.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti