Commenta

Unione Municipia, comuni
più sicuri. Simone Agazzi:
"Ecco la videosorveglianza"

Un efficace controllo del territorio, sia in termini di sicurezza che di contrasto ad azioni di carattere criminoso. Il servizio di Videosorveglianza è mediante noleggio di telecamere ad alta definizione e relativo software gestionale
telecamere-videosorveglianza_ev

MOTTA BALUFFI – Videosorveglianza: l’unione Municipia c’é, come promesso. Non ancora con tutto quel che era stato paventato (per motivi più che altro tecnici), ma è già un ottimo inizio.

“L’Unione Municipia – spiega Simone Agazzi vice sindaco di Motta Baluffi e delegato dalla Presidente Velleda Rivaroli a seguire il progetto di Videosorveglianza – è lieta di annunciare a tutta la popolazione dell’Unione che anche i paesi di Cingia de Botti e Motta Baluffi stanno procedendo in questi giorni all’installazione di videocamere, come da deliberazione di Giunta Unione n. 48/016 del 29 Giugno 2016. La giunta ha dato indirizzo perchè venga attivato un servizio di videosorveglianza del territorio dell’unione per garantire un efficace controllo del territorio di Motta e Cingia, sia in termini di sicurezza che di contrasto ad azioni di carattere criminoso. Il servizio di Videosorveglianza è mediante noleggio di telecamere ad alta definizione, complete di software di gestione, videoregistratori, alimentatori e monitor da posizionare sul territorio dell’unione municipia, in particola nel comune di Motta e Cingia”.

Alcuni comuni, come Scandolara, sono già attivi: “A Scandolara – aggiunge Agazzi – la videosorveglianza è già attiva da qualche anno. La sicurezza è uno dei miei cavalli di battaglia. Dall’inizio del mandato ritenevo doveroso procedere con questo progetto per dare una sicurezza in più ai concittadini. A Cingia de Botti come ci ha spiegato il Sindaco Vigolini le videocamere verranno posizionate adiacenti al municipio, le scuole, la palestra, il parco e il centro di raccolta. A Motta Baluffi le videocamere saranno posizionate due adiacenti al municipio, una al cimitero di motta, una al cimitero di Solarolo Monasterolo, due alle ex scuole di Solarolo (archivio comunale), una alla scuola d infanzia, una alla palestra e una al magazzino comunale adiacente alla palestra. L’intenzione era anche quella di posizionarne altre all’incrocio tra via Europa e via Marconi, visto le attività commerciali in essere, putroppo per ora non è possibile in quanto non abbiamo la possibilità di installarle e di allacciarci alla corrente elettrica, abbiamo comunque in progetto di riscattare l’impiantistica elettrica, solamente da quel momento poi potremo installare le videocamere anche sui pali, per ora non di nostra prorietà. La particolarità delle moderne videocamere è data dal fatto che oltre a riprendere i siti sensibili, registrano anche tutti i movimenti nelle strade e marciapiedi adiacenti, aumentando così il livello di prevenzione e sicurezza pubblica. Entro ferragosto le videocamere saranno già attive quelle adiacente ai due municipi e mi auguro non oltre il mese di settembre saranno attive tutte le altre elencate”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti