Commenta

Marco Scaravelli, i suoi
organi permettono a due
bimbi di riaccendere il sorriso

Il suo cuore infatti batte ora nel corpo di un bambino bergamasco di 4 anni. L'operazione è andata bene mentre fegato e un rene hanno permesso di ridare speranza ad una bambina di 10 anni di Roma
marco-scaravelli_ev

DOSOLO – “Oggi è un grande giorno, due bambini rinati grazie a te, amore nostro”. Sono le parole di qualche giorno fa di Loreta Dapkunaite e Cristian Scaravelli, ad un mese dalla morte del piccolo Marco, deceduto il 16 luglio scorso in seguito all’incidente avvenuto sulla pista delle minimoto di Viadana. Ed è il piccolo Marco che continua a vivere. Il suo cuore infatti batte ora nel corpo di un bambino bergamasco di 4 anni. L’operazione è andata bene (“Sta per essere dimesso, il dottore lo ha visto correre nei corridoi”) mentre fegato e un rene hanno permesso di ridare speranza ad una bambina di 10 anni di Roma che ha subito un doppio trapianto. Un gesto straordinario, quello dei genitori di Marco, che accende una piccola luce in altre vite. A Marco e al piccolo Eric Bale, il bimbo scomparso sempre nel luglio scorso a seguito di un investimento sarà dedicato il nuovo campo per le attività ludiche dell’oratorio di Dosolo. Il 26 agosto, alle 19, il vescovo di Mantova celebrerà la messa alla quale seguiranno gli interventi del sindaco Vincenzo Madeo e dei genitori dei due piccoli.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti