Commenta

Vicomoscano, ciclista investita
lungo la Castelnovese: in
ospedale in codice giallo

La coppia di gussolesi stava viaggiando in bicicletta lungo la Castelnovese in direzione Casalbellotto, quando, per recarsi all’ospedale per trovare la madre dell’uomo qui ricoverata, ha iniziato la manovra di svolta verso sinistra sulla corsia riservata appunto a chi si reca presso l’ospedale Oglio Po. Qui si è verificato l'impatto.
investimento-vicomoscano_ev
Nella foto due immagini dell'incidente

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – Una ciclista di 37 anni di Gussola è stata investita all’altezza dello svincolo che dalla strada Castelnovese porta all’ingresso per l’ospedale Oglio Po. L’incidente si è verificato lunedì mattina poco prima delle 11 e ha visto l’intervento di una ambulanza della Padana Soccorso oltre che del radiomobile dei carabinieri di Casalmaggiore per accertamenti.

Questa la prima ricostruzione dei fatti: la coppia di gussolesi stava viaggiando in bicicletta lungo la Castelnovese in direzione Casalbellotto, quando, per recarsi all’ospedale per trovare la madre dell’uomo qui ricoverata, ha iniziato la manovra di svolta verso sinistra sulla corsia riservata appunto a chi si reca presso l’ospedale Oglio Po. In particolare l’uomo aveva già occupato la corsia, mentre pare che la donna avesse iniziato la sua manovra quando, forse spaventata dal sopraggiungere dell’auto, una Fiat Bravo azzurra condotta da C. O., avrebbe frenato non riuscendo però ad evitare l’impatto. Impressionante il colpo, stando a quanto si può notare dai danni riportati dal parabrezza dell’auto, con la ciclista che è stata sbalzata dalla sella ed è finita sull’asfalto, ricadendo in avanti.

Per fortuna la donna non ha mai perso conoscenza, riportando però un brutto colpo alla testa oltre che escoriazioni alle gambe. E’ stata ricoverata presso il vicino ospedale Oglio Po in codice giallo. Anche la Fiat Bravo, condotta da C. O. e con a bordo una ragazza nel sedile passeggero, viaggiava in direzione Casalbellotto: in particolare la coppia, di Parma, stava raggiungendo Pomponesco.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti