Commenta

Rive Gauche, domani
l'Irlanda e domenica
arriva Lidia Menapace

Durante la serata sul palco assieme a Lidia Menapace che racconterà un pezzo della storia d’Italia, Giancarlo Roseghini (Presidente ANPI Casalmaggiore) interverranno alcune volontarie di MIA (associazione che gestisce il centro antiviolenza del territorio)
menapace-ev

CASALMAGGIORE – Sabato sera in riva al fiume arriva l’Irlanda. Alla festa di Rive Gauche , sul palco gli Alban Fùam che significa “festa di luce e suono” (Florio Davide chitarra, Sanvio Manuel violino e viola, Romagnoli Alessandro bodhran e percussioni, Facci Piero voce e armonica) musicisti dalle sonorità celtiche ed irlandesi capaci di fondere la musica tradizionale d’Irlanda con influenze del  folk italiano, il country e lo swing.

Domenica invece nello spazio dibattiti, appuntamento con Lidia Menapace classe 1924, giovanissima staffetta partigiana, insegnante, politica, scrittrice, attualmente nel comitato nazionale dell’Anpi, rappresenta una delle voci più importanti del femminismo italiano. Sul palco di Rive Gauche per presentare il suo ultimo libro “Canta il merlo sul frumento “ libro biografico. “Aver ripercorso senza rigore, ma addirittura a capriccio il tratto della mia vita fino a qui a me ha fatto pensare quanto sia stata fortunata a nascere quando e dove nacqui, si da poter partecipare nel corso di una sola vita alla Resistenza, al Sessantotto, alla crisi del capitalismo”.

Durante la serata sul palco assieme a Lidia Menapace che racconterà un pezzo della storia d’Italia, Giancarlo Roseghini (Presidente ANPI Casalmaggiore) interverranno alcune volontarie di MIA (associazione che gestisce il centro antiviolenza del territorio, impegnata anche nella promozione dei diritti delle donne e delle pari opportunità) che per l’occasione doneranno la pubblicazione “Camminare diritte“ frutto della collaborazione con Anpi e biblioteca comunale di Casalmaggiore, libro di 12 racconti che ripercorre diverse forme e atti di resistenza al femminile dalla resistenza partigiana fino ad arrivare a raffigurare la condizione di molte donne che quotidianamente  contrastano la violenza in ambito domestico.

Alle ore 22.00 salirà sul palco un’altra donna, Marina Santelli artista a 360 gradi, che lavora e collabora con Mario Biondi, Mietta, Sonohra, accompagnata dal chitarrista Michele Bianchi (Mario Biondi, Mina, Fabrizio Bosso). La Santelli interpreterà alcuni brani senza tempo soul e della black music da Etta James a Aretha Franklin, ad Amy Winehouse. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero. Alla festa cucina tipica, piatto vegano e oltre 10 tipi di birra.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti