Commenta

Ristorante di Corte Lavadera,
pizza offerta a tutti i
ragazzi della Santa Federici

"Un grazie a Cristiano ed ai suoi collaboratori - fanno sapere gli operatori della cooperativa casalasca che si occupa di disabilità fisica e psichica - che per un giorno sono stati veri angeli per i nostri ragazzi"
IMG-20160902-WA0001
Un gruppo dei ragazzi ospiti di Corte Lavadera

IMG-20160902-WA0002 IMG-20160902-WA0001 IMG-20160902-WA0000

 

 

 

 

 

 

COGOZZO – Li ha voluti tutti, sotto il pergolato, come l’anno scorso e come l’anno scorso per una pizza. Senza chiedere nulla in cambio se non – in cuor suo probabilmente – vederli felici. E così sono stati, i ragazzi della Santa Federici di Casalmaggiore, della coop Maria Storti e della CSS I Gira Soli della fondazione Busi, che da luglio fa capo alla cooperativa Santa Federici. Un bel gruppo di ragazzi, diversamente abili ed i loro accompagnatori. E il gesto gentile sarebbe passato nel silenzio se proprio la cooperativa non avesse deciso di renderlo pubblico, quel gesto nobile e discreto. E’ il loro grazie, sentito, a Cristiano Federici, titolare del Ristorante della Corte Lavadera che il 31 agosto scorso ha voluto ripetere l’esperienza del 2015. Pizza per tutti, a seconda dei gusti di ognuno, offerta dalla casa. Naturalmente il plauso va a tutto il personale, per la professionalità, la sollecitudine e la gentilezza riservata agli ospiti. Che sono comunque sacri, sempre: “Un grazie a Cristiano ed ai suoi collaboratori – fanno sapere gli operatori della cooperativa casalasca che si occupa di disabilità fisica e psichica – che per un giorno sono stati veri angeli per i nostri ragazzi”.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti