Commenta

Un PO di Sport
e Discesa del Po,
ottimo matrimonio

Presso il porto della cittadina, dove erano presenti gli stand di tutte le associazioni ambientaliste delle province di Cremona, Mantova e Parma, tra cui WWf, Legambiente, Fiab e No tibre. grandissimo successo
8

VIADANA – Grande successo di partecipazione e di sani valori per la sesta edizione della “Discesa del Po”, ideata dall’associazione ambientalista Persone-Ambiente e diventata un appuntamento importante lungo le rive del Grande Fiume. L’associazione è stata capace di riunire 18 Comuni, di diverse province e regioni, nell’organizzazione della manifestazione e nella firma di una “Carta del Po”, volta a promuovere sinergie di azione tra le due sponde, creando opportunità di sviluppo turistico nel pieno rispetto dell’ambiente. Nasce da questo comune intento di sensibilizzazione valorizzazione del territorio la collaborazione con la kermesse itinerante “Un PO di Sport”, che per il secondo anno ha inserito all’interno dei suoi eventi anche questo importante incontro, capace di coniugare alla perfezione sport all’aperto e ambiente, il tutto condito da tante specialità gastronomiche della zona e dalla musica trascinante della Bandragola Orkestar, street bass band di Torino. Con partenza da Polesine, oltre 300 canoe, un centinaio di ciclisti e tre barche turistiche, accompagnate da una folla di appassionati su imbarcazioni private, sostando in ogni porto toccato (Torricella parmense, Sacca, Casalmaggiore) sono arrivate fino a Viadana. Presso il porto della cittadina, dove erano presenti gli stand di tutte le associazioni ambientaliste delle province di Cremona, Mantova e Parma, tra cui WWf, Legambiente, Fiab e No tibre, si sono alternati gli interventi di amministratori comunali, esponenti di associazioni e attivisti del mondo ambientalista. Il presidente di Persone-Ambiente, Damiano Chiarini, insieme a Massimo Gibertoni, presidente Legambiente Aironi del Po, hanno ricordato l’importante lavoro di campionamento dati e di analisi
delle acque che viene realizzato per mantenere monitorate le acque del fiume. Il vice sindaco di Guastalla, Ivano Pavesi, ha sollecitato vivacemente la partecipazione a questi eventi, perché nel futuro possano aumentare e coinvolgere sempre più occasioni di sport, divertimento e aggregazione lungo le sponde del Po. Silvana Erasmi, presidente dell’associazione Abili allo Sport ha ribadito ulteriormente il concetto: “Il nostro progetto Un PO di Sport sposa appieno questo evento: siamo uniti dalla comune volontà di valorizzazione dell’ambiente e del territorio attraverso attività sportive, per vivere tutto il territorio intensamente e rendere accessibili delle zone che altrimenti verrebbero dimenticate”. E’ stata anche l’occasione per presentare i tanti progetti di educazione ambientale realizzati con le scuole delle zone e tornare a parlare di ambiente con la presentazione del volume dedicato ad Alex Langer, maestro dell’ecologismo italiano, “Una buona politica per riparare il mondo“

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti