Commenta

Si chiude Un Po di Sport:
Casalmaggiore seconda
E anche il sindaco gareggia

La classifica finale di “Un PO senza frontiere”, torneo durato per tutta la manifestazione e composto da una serie di giochi tenutisi in occasione delle diverse tappe, ha visto sul podio Sissa Trecasali, al primo posto, seguita da Casalmaggiore, e da Sorbolo, terza classificata.
boxe-po-sport_ev
Nella foto un momento dell'ultima tappa a Sorbolo

SORBOLO – È stata la festa dello sport e delle attività motorie, con continue esibizioni e dimostrazioni di decine di diverse discipline, tanto da soddisfare davvero ogni esigenza e aspettativa. La quinta tappa di Un Po di Sport, che si è tenuta questo fine settimana in occasione di Sorbolo in fiera, non ha deluso le aspettative. Due i punti dedicati completamente allo sport in paese: Piazza della Libertà, dove arti marziali, kung fu e karate la facevano da padrone, e la Palestra della scuola elementare, in Via Fratelli Bandiera con la prima edizione della Parma Wellness.

Qui i tantissimi sportivi e curiosi intervenuti hanno potuto scoprire e, volendo, anche partecipare a dimostrazioni di pump, stretch, thai fit, cross fit, kombat fitness, twerk, spring, zumba e molte altre, organizzate e gestite dalle palestre presenti con spazi espositivi e con i loro migliori istruttori. Questa la location scelta anche per un’incredibile dimostrazione di strongman, organizzata dalla palestra Crossfit Audere Strongman.

Due i momenti clou della bellissima giornata: la consegna della Sorba D’Oro 2017 a Immergas, premiata quale assoluta eccellenza industriale della zona, da parte del sindaco di Sorbolo, Nicola Cesari, alla presenza anche del Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e la straordinaria esibizione delle Farfalle Azzurre. Chiuso il momento istituzionale, infatti, l’attenzione di tutti, e sicuramente delle tantissime bambine intervenute, è stata rapita dall’emozionante spettacolo delle campionesse olimpiche di ginnastica ritmica, bronzo a Londra 2012. Il primo aviere Camilla Bini e il primo aviere scelto Anzhelika Savrayuk hanno incantato gli spettatori con una serie di esercizi a corpo libero, con palla, nastri e clavette.

In Piazza della Libertà, dalle ore 17, si è svolto il 2° Trofeo di boxe “Città di Sorbolo, Memorial Marcello Padovani”; sul ring, dopo i match pugilistici, sono saliti i sindaci dei Comuni che hanno partecipato a Un PO di Sport e che per l’occasione sono stati coinvolti per sfidarsi al gioco della sedia musicale: vincitori, a pari merito, Filippo Bongiovanni, sindaco di Casalmaggiore, e Nicola Cesari, primo cittadino sorbolese. La classifica finale di “Un PO senza frontiere”, torneo durato per tutta la manifestazione e composto da una serie di giochi tenutisi in occasione delle diverse tappe, ha visto sul podio Sissa Trecasali, al primo posto, seguita da Casalmaggiore, e da Sorbolo, terza classificata.

“Un Po di sport è la dimostrazione che, con idee nuove, si può dare davvero una spinta importante al territorio, valorizzarlo dal punto di vista turistico, del benessere e dell’intrattenimento – ha spiegato il sindaco di Sorbolo, Nicola Cesari. Questa è stata una manifestazione senza precedenti, unica nel suo genere e vogliamo che diventi una fiera e un’occasione in cui coinvolgere sempre più i giovani, indirizzandoli verso l’attività motoria e i corretti stili vita, valori completamente in linea con il cammino che l’amministrazione comunale ha scelto di seguire”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti