Commenta

Lavori ok allo Stadio
Zaffanella dopo l'accordo:
sabato l'inaugurazione

"Il percorso - precisa Cavatorta - era destinato a concludersi non positivamente ma siamo riusciti, grazie alla Regione, a siglare positivamente per Viadana l'accordo. Così la nostra cittadina si può dotare di una struttura per il gioco del rugby (ma anche per lo spettacolo) tra le migliori a livello nazionale".
zaffanella-ev

VIADANA – Si è svolto nei giorni scorsi a Palazzo Lombardia a Milano il collegio di vigilanza tra comune di Viadana, provincia di Mantova e regione Lombardia per verificare lo stato di attuazione dell’accordo di programma quadro finalizzato alla riqualificazione delle strutture sportive per la partecipazione ad eventi di rilevanza Internazionale, con particolare riguardo per il rugby.

“L’accordo, sottoscritto nel luglio 2010 – spiega il sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta – è tra gli enti sopra citati, il Lavadera village e il Rugby Viadana s.r.l. ed è oggetto di una ipotesi di atto integrativo da parte di regione nel 2014 non perfezionato a seguito delle note vicende succedutesi. Lo stesso è stato rimodellato nel 2015 con deliberazione del commissario prefettizio prevedendo un progetto di riqualificazione, dove venivano individuate le opere ancora da realizzare riguardanti lo stadio Zaffanella per un importo complessivo di 873mila euro tra cui nuova recinzione/biglietteria, nuovo parcheggio e completamento di quello esistente, interventi e adeguamenti alla normativa antincendio e pubblici spettacoli in vista degli imminenti Mondiali under 20 di rugby che si andavano ad aggiungere alla già realizzata tribuna”.

“Approvato questo nuovo atto integrativo – riassume Cavatorta – con l’adesione anche del rugby Viadana 1970, i costi complessivi rideterminati ammontavano a 2.044.000 euro di cui 1.494.000 da Regione, 250.000 da Provincia e 300.000 da comune. Il tutto tenendo conto di opere da realizzare, come si diceva, per 873.000 euro. Il comune in questo anno e mezzo ha provveduto ad affidare tre appalti/lotti per le opere esterne, interne e dell’ingresso per la conclusione dell’accordo”.

Dopo un sopralluogo alle strutture in febbraio della segreteria tecnica e l’impegno del comune a proporre un progetto per l’utilizzo delle economie (tra gli interventi: impermeabilizzazione tribune, impianto elettrico e videosorveglianza, ricovero mezzi/attrezzature), alla presenza del sindaco di Viadana, dell’assessore regionale allo sport Antonio Rossi e di Alberto Borsari vice presidente della provincia di Mantova (in videoconferenza), si è proceduto all’analisi della stato dell’arte e all’approvazione dell’utilizzo delle economie così da arrivare presto a chiudere un iter lungo ormai 6 anni.

“Il percorso – precisa Cavatorta – era destinato a concludersi non positivamente ma siamo riusciti, grazie alla Regione, a siglare positivamente per Viadana l’accordo. Così la nostra cittadina si può dotare di una struttura per il gioco del rugby (ma anche per lo spettacolo) tra le migliori a livello nazionale. Sabato in occasione della prima partita casalinga di campionato inaugureremo i lavori principali già terminati”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti