Un commento

Anziana sbeffeggiata da
due ragazzini, un
passante li allontana

"Fosse servito - racconta - avrei dato loro due sberle. Bisogna che capiscano, con le buone o con le cattive, che le persone non sono giochi con cui divertirsi e il vedere prendere in giro quella persona anziana mi ha messo rabbia"
via-marconi-ev

CASALMAGGIORE – Stava andando in piazza, al mercato del sabato, come tante anziane fanno. Sola, la borsa portata in una mano e il passo lento. Erano le undici di questa mattina. La donna era sola, magari vedova, magari solo uscita per fare due compere. A metà della via a notare l’anziana signora due ragazzini, si e no 16 anni. L’hanno guardata per un attimo e poi, cambiando lato del marciapiede hanno cominciato a prenderla in giro, ridendo l’un l’altro della ‘bravata’. Erano da poco passate le 11. La donna ha cominciato ad accelerare il passo senza dire niente e guardando avanti. Magari avrà pure avuto un po’ di timore, nella speranza di arrivare presto in piazza dove, tra la gente, avrebbe potuto sentirsi un poco più sicura. A notare la situazione spiacevole però un uomo che si è spostato verso i ragazzi richiamandone l’attenzione. E’ bastato uno sguardo duro, l’incrociare lo sguardo dei due imbecilli con fare minaccioso. I ragazzi sentitisi scoperti (l’uomo è un ex sportivo ed ex culturista dalla corporatura piuttosto robusta) si sono velocemente dileguati anch’essi verso la piazza ma dall’altra parte della via. L’uomo li ha seguiti sino all’edicola, poi vista la donna finalmente al sicuro, è tornato sui suoi passi. “Fosse servito – racconta – avrei dato loro due sberle. Bisogna che capiscano, con le buone o con le cattive, che le persone non sono giochi con cui divertirsi e il vedere prendere in giro quella persona anziana mi ha messo rabbia”. Fortunatamente non è successo nulla, ma l’amarezza è tanta. Ci sono tante persone anziane con la borsetta, la fatica degli anni da portarsi sulle spalle ed il diritto di camminare tranquille per le strade di una città dove non sempre si incontra qualcuno disposto a mettersi in mezzo per arginare gli idioti. Fossero pure bimbetti malcresciuti, pur sempre idioti.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti
  • canacrepa

    l’educazione ed il rispetto si ricevono in famiglia e a scuola, una volta anche facendo l militare.ma ormai sono valori che nessuno insegna e quantomeno da, ma a sua volta pochi imparano.