Commenta

Il Presidente della Repubblica
Mattarella l'11 novembre
sulla tomba di don Mazzolari

Per Bozzolo un momento decisamente importante, come ha evidenziato anche Giuseppe Torchio, ex sindaco del paese e legato politicamente a una figura così alta come quella di Mattarella, tanto che lo stesso Torchio fu tra i primi a complimentarsi per la sua elezione a Presidente della Repubblica.
mattarella-bozzolo_ev
Mattarella era stato a Bozzolo già nel 1989, come dimostra la foto

BOZZOLO – L’annuncio ufficiale è stato dato dalla Prefettura di Mantova: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà anche a Bozzolo il prossimo 11 novembre. Lo farà per visitare la tomba di don Primo Mazzolari, la cui predicazione ha sempre ispirato il percorso politico di Mattarella, visto anche la formazione democristiana dell’attuale Presidente della nostra Repubblica.

Mattarella l’11 novembre sarà dapprima – e questo si sapeva da qualche giorno – a Mantova, nominata Capitale Italiana della Cultura in questo 2016, e qui presenzierà assieme al Ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini al convegno “Città d’Arte 3.0: il futuro delle città d’arte in Italia”, presso il prestigioso Teatro Bibiena della città virgiliana. A quel punto una deviazione verso Bozzolo è divenuta quasi obbligata, per rendere omaggio a don Primo Mazzolari, il prete cremonese legatissimo al comprensorio Oglio Po dove ha predicato per la maggior parte dei suoi anni, al quale ha dedicato qualche momento pure Luciano Violante, nei giorni scorsi, durante la partecipazione a un dibattito informativo sul referendum costituzionale. Per Bozzolo un momento decisamente importante, come ha evidenziato anche Giuseppe Torchio, ex sindaco del paese e legato politicamente a una figura istituzionale così alta come quella di Mattarella, tanto che lo stesso Torchio fu tra i primi a complimentarsi per la sua elezione a Presidente della Repubblica.

Tornando a don Mazzolari, proprio mercoledì sera verrà presentato, sempre a Bozzolo, in sala civica di Piazza Europa, il volume “La parola ai poveri”, raccolta di testi pubblicati negli anni ’50 su quindicinale “Adesso” e ora editi dalle Dehoniane di Bologna. Curato da padre Leonardo Sapienza, reggente della Prefettura della Casa pontificia, il testo presenta anche una pagina autografa di Papa Francesco, che consiglia a tutti la lettura e la meditazione sugli scritti di don Mazzolari. Interverrà alla serata anche don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione “Casa della Carità” di Milano.

Giovanni Gardani-Rosario Pisani 

© Riproduzione riservata
Commenti