Commenta

Rotelli e Shinohara, Stupor
Mundi passa dall'arte di
due big di Italia e Giappone

“Il nostro intento - spiega l’Assessore casalese Pamela Carena - é quello di indagare anche l'arte contemporanea ispirata al Giappone con l'attenzione sempre rivolta alla produzione artistica legata al nostro territorio”.
mostra-diotti-rotelli_ev

CASALMAGGIORE – In occasione del 150° anniversario degli scambi commerciali e diplomatici tra Italia e Giappone, un susseguirsi di eventi culturali hanno caratterizzato quest’anno entrambi i paesi, i quali confermano l’interesse culturale reciproco. In relazione alla Fiera di San Carlo (1-6 novembre), evento molto vissuto e sentito dalla cittadinanza e dal pubblico che accorre da tutta la regione, si vivrà a Casalmaggiore una fusion tra le opere di Yukio Shinohara, il più importante artista Manga vivente, e Marco Nereo Rotelli, il Maestro della luce, colui che crea e sviluppa contenuti attraverso le performance sulle facciate degli edifici più importanti al mondo.

Su invito dell’Assessorato alla Cultura, l’intera amministrazione quest’anno ha deciso di introdurre la rassegna STUPOR MUNDI che coinvolge tutto il settore cultura: si tratta di un festival diffuso che coinvolge tutti i luoghi culturali di Casalmaggiore (biblioteca, musei, teatro) che avranno come tema comune, uno sfondo integratore, un Paese del Mondo ogni anno differente. Quest’anno, per onorare il 150esimo anniversario dei rapporti diplomatici con l’Italia, il Paese scelto è il Giappone. “Il nostro intento – spiega l’Assessore casalese Pamela Carena – é quello di indagare anche l’arte contemporanea ispirata al Giappone con l’attenzione sempre rivolta alla produzione artistica legata al nostro territorio”. La mostra, a cura di Salvatore Marsiglione, responsabile della Marsiglione Arts Gallery (MAG) che ha sede a Como e a Kyoto, inaugurerà sabato alle ore 17 al Museo Diotti.

Hitokoma è un sistema di lavoro che può avere molte letture diverse. In questa mostra per esempio vediamo che all’idea di Hitokoma gli artisti in mostra arrivano per vie diametralmente opposte. Rotelli frequenta da sempre la cultura alta, i suoi lavori, le sue installazioni sono il prodotto di un incontro con grandi poeti, grandi musicisti ed intellettuali e si rivolgono alle grandi masse. Negli anni ha creato un interrelazione tra l’arte e le diverse discipline del sapere. In questa mostra ha deciso di dare un senso unitario all’allestimento, con una serie di otto opere che ricordano tavole pitagoriche del pensiero. Ogni piccola formella racchiude e custodisce una parola quasi a volerne preservare il valore ed il significato ancestrale. Marco Nereo Rotelli in questo progetto ha fortemente voluto dare attenzione all’immagine che la parola gli suggeriva, applicando una grande forza espressiva senza però mai farne figurazione o soggetto. Tutta la poesia che traspare è amore, ogni pennellata é dipinto, materia astratta dalla superficie. Una grande opera storica dedicata all’oriente, sarà donata dall’artista al Comune di Casalmaggiore.

Il Prof. Yukio Shinohara elabora la cultura popolare del manga, rendendola contemporanea e partecipativa, partendo dai saperi comuni. Dal punto di vista tecnico, normalmente le sue opere si avvicinano alla tradizione del Manga-fumetto, perché solitamente vengono disegnate a penna e poi colorati con colori ad acquarello, ma per questa mostra abbiamo scelto lavori dipinti direttamente con colori acrilici su carta, avvicinandosi maggiormente alla pittura.

In questa serie, già presentata alla galleria MAG di Como, troviamo umorismo, cinismo, enigma e confronto con la realtà, ma il vero protagonista è il punto di incontro tra lo spettatore e l’opera, tra due punti di vista, entrambi rispettati nella loro integrità. Ad arricchire la mostra, la presenza del suo allievo preferito, Taro Sakakibara, con due impressioni urbane del Giappone. Entrambi gli artisti lavorano però in un area che sfida i confini dell’arte e del mondo dei conoscitori d’arte per un opera aperta e percepibile alle masse. Si tratta di un’arte che vuol condurre il popolo a una percezione artistica o a veder con occhi nuovi e mente fresca cose e mondi da sempre vissuti come scontati. Potremmo quasi definirlo un ready made al contrario.

L’intervento inaugurale previsto per il prossimo sabato sarà a cura dell’Asd Dimensione Danza con la direttrice artistica Nilla Barbieri. L’evento ha ottenuto anche il patrocinio del consolato generale del Giappone a Milano e dell’associazione archivio Luigi Tussolo di Como. L’ingresso alla mostra costa 3 euro (intero) o 2.50 euro (ridotto), mentre è gratuito per le scolaresche. In occasione della festa patronale di San Carlo (1-6 novembre), l’apertura sarà dalle 15 alle 19 a ingresso libero.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti