Cronaca
Commenta1

"Hitler mille anni", così la stupidità imbratta i gioielli di Sabbioneta

"Sono basito e distrutto perchè questo è un danno di enorme gravità. Oltretutto le conseguenze si riverseranno su tutta la collettività perché il gesto di qualche imbecille lo dovranno pagare i cittadini con gli alti costi che le cancellazioni comporteranno" spiega il sindaco Vincenzi.

SABBIONETA – Scritte inneggianti a Hitler sono comparse nella mattina di sabato in alcuni punti di Sabbioneta. Ad essere deturpate (ma si stanno facendo verifiche in altri punti della cittadina) la Porta Vittoria e la facciata dell’ex Casa di Riposo Serini in via Libreria Grande. Edifici del 1500 che già dal punto di vista storico culturale costituiscono patrimoni immensi per la collettività e che ora portano sfregi di inaudita gravità.

Non meno grave il fatto di inneggiare ad un personaggio politico del passato su cui condanne e riserve si sono alzate a livello universale. Le svastiche tracciate con vernice nera sono seguite da una doppia cifra “88” che dovrebbe essere l’acronimo delle iniziali del dittatore della Germania nazista. Oltre all’auspicio “Mille anni” tracciato a caratteri cubitali. Sconvolto il sindaco Aldo Vincenzi a cui sono state mandate le foto di prima mattina presso la scuola dove insegna.

“Sono basito e distrutto perchè questo è un danno di enorme gravità. Oltretutto le conseguenze si riverseranno su tutta la collettività perché il gesto di qualche imbecille lo dovranno pagare i cittadini con gli alti costi che le cancellazioni comporteranno. Incerti i tempi di intervento anche perchè se si tratta di edifici sotto la tutela ambientale dovremmo prima inviare la comunicazione alla Sovraintendenza e attendere istruzioni. Un problema anche per l’ex Casa di Riposo soprattutto per le casse della Fondazione che com’è noto sono abbastanza disastrate”. Il sindaco, appena libero dagli impegni scolastici, si recherà dai Carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti sperando che qualcuno possa fornire segnalazioni per arrivare a individuare i responsabili di quelle scritte.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti