Commenta

Amici del cuore tra podismo
e salute: cronaca di una
giornata piacevole a Bozzolo

L'attraversamento della provinciale nei pressi della Lactalis è stato presidiato dalla Polizia locali per garantire sicurezza a tutti i podisti. Anche il sole è stato un piacevole alleato alla bella manifestazione che si ripete ogni anno con prospettiva di ulteriore crescita in futuro.

BOZZOLO – Duecento appassionati del podismo hanno aderito all’evento degli Amici del Cuore di Bozzolo che hanno organizzato la tradizionale Camminata per rinfrancare  corpo e spirito. Molto piacevole infatti trascorrere un sabato pomeriggio attraversando la campagna vestita di bellissimi colori autunnali. Si fa attività fisica come i medici continuamente consigliano e ci si rilassa pure.

C’erano persone arrivate da molte zone anche fuori provincia, dalla Toscana ad esempio, e c’era una coppia di sposi con la signora dotata di grandi qualità canore. Il particolare non è sfuggito al presidente Nicola Scognamiglio, che l’ha fatta esibire col microfono prima della partenza in una perfetta imitazione di Gianna Nannini nel noto pezzo “Sei nell’anima”. Altri podisti sono venuti addirittura accompagnati dal proprio cane che hanno voluto iscrivere alla manifestazione, mettendo al collo dell’animale il  regolare numero di iscrizione. Durante il tragitto si sono potute raccogliere divertenti disquisizioni tra i vari partecipanti come quella signora che era sicura di riconoscere all’orizzonte la sagoma della Chiesa di San Martino, mentre il profilo era chiaramente quello del campanile di Cividale.

Altre impavide donne dichiaravano l’intenzione di poter effettuare il percorso dei 12 chilometri mentre già chiedevano ad uno degli accompagnatori in bicicletta di poter salire sulla canna per un aiuto all’affanno manifestato. Una certa inquietudine poi la vista in un campo di una specie di tomba circondata da piccoli  ornamenti di cui nessuno ha saputo spiegare l’origine e soprtautto il contenuto. Dopo circa un’ora il gruppo, chi prima chi dopo, ha fatto rientro presso la sede dell’Associazione Amici del Cuore, dove sono stati consegnati a tutti i partecipanti piccoli omaggi gastronomici oltre ad un piacevole buffet. Ai gruppi più numerosi (quello di Sorbolo con 21 presenti) e altri che si sono distinti, in dono borsoni e regali più consistenti. L’attraversamento della provinciale nei pressi della Lactalis è stato presidiato dalla Polizia locali per garantire sicurezza a tutti i podisti. Anche il sole è stato un piacevole alleato alla bella manifestazione che si ripete ogni anno con prospettiva di ulteriore crescita in futuro.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti