Cronaca
Commenta

Cancellate a tempo di record le scritte inneggianti a Hitler a Sabbioneta

Domani, lunedì, il primo cittadino si recherà in caserma a sporgere denuncia contro ignoti, anche se i Carabinieri di Marcaria un sopralluogo lo avevano già effettuato sabato mattina, quando le scritte erano state segnalate da un cittadino abituato a muoversi per le vie della cittadina di prima mattina.

SABBIONETA – Sono state cancellate a tempo di record le scritte che avevano deturpato alcuni edifici storici di Sabbioneta. Le svastiche e l’esortazioni ad avere Hitler come guida politica per mille anni tracciate sul muro della ex Casa di Riposo Serini e su Porta Vittoria adesso non si vedono più.

Così come sono sparite le due cifre 88 che corrispondono, contando il numero cronologico dell’alfabeto, alle due H di “Heil Hitler”. L’angoscia del sindaco Aldo Vincenzi per il grave atto vandalico su monumenti del 1500 visibili ai cittadini e ai turisti in transito per il centro storico si è stemperato quando si è capito che lo spray leggero dei vandali poteva per fortuna essere spazzato via con un leggero e celere intervento. Domani, lunedì, il primo cittadino si recherà in caserma a sporgere denuncia contro ignoti, anche se i Carabinieri di Marcaria un sopralluogo lo avevano già effettuato sabato mattina, quando le scritte erano state segnalate da un cittadino abituato a muoversi per le vie della cittadina di prima mattina.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti