Cronaca
Commenta

Rai, problemi di ricezione in zona argine. L'azienda risponde al sindaco Bongiovanni

“Abbiamo dato avvio ad una indagine ispettiva - spiega la Rai nella lettera spedita da Valerio Zingarelli, Chief Technology Officer dell’azienda al sindaco Bongiovanni - tramite i tecnici della nostra consociata Rai Way, per appurare la situazione di ricevibilità dei segnali radiotelevisivi Rai sul territorio del comune di Casalmaggiore".

Nella foto le antenne a Monte Penice

CASALMAGGIORE – Dopo i problemi di ricezione per quanto concerne i canali Rai, segnalati da diversi cittadini di Casalmaggiore, e dopo che il sindaco Filippo Bongiovanni ha fatto presente la cosa agli uffici competenti, la stessa Rai ha risposto spiegando dove la tecnologia non è riuscita a garantire una buona trasmissione.

“Abbiamo dato avvio ad una indagine ispettiva – spiega la Rai nella lettera spedita da Valerio Zingarelli, Chief Technology Officer dell’azienda al sindaco Bongiovanni – tramite i tecnici della nostra consociata Rai Way, per appurare la situazione di ricevibilità dei segnali radiotelevisivi Rai sul territorio del comune di Casalmaggiore. Dalle misure è emerso che tutto il territorio è servito con buona qualità dal nostro impianto di Monte Penice. Tuttavia, è stato riscontrato come, in una limitata zona nei pressi del centro e delle abitazioni vicine all’argine del Po, vi siano degli impianti di ricezione non adeguati al ricevimento ottimale dei segnali radiotelevisivi Rai”.

“Durante il sopralluogo – prosegue la lettera – effettuato alla presenza dell’installatore segnalante, è stato consigliato come eseguite l’impianto di ricezione (installazione di un’antenna direttiva verso il nostro impianto di Monte Penice per i segnali Rai, e un’antenna in V banda verso il sito di Velo Veronese per la ricezione dei privati). In ogni caso i nostri tecnici hanno lasciato tutti i riferimenti per eventuali future esigenze”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti