Cronaca
Commenta

Notte di vandali a Viadana: è stato un Halloween "barbarico" presso le scuole

Dovranno essere contenti i genitori di questi sfrenati sfaccendati, dato che, se per caso venissero individuati dai Carabinieri o dalla Polizia locale, per loro scatterebbe la richiesta di risarcimento. Senza considerare che, anche senza scoprire chi è stato, tutti i cittadini di Viadana saranno coinvolti nel danno provocato.

VIADANA – Un’orda barbarica sembra essere passata per Viadana. Complice la recente notte di Hallowen, qualcuno si è sentito in diritto di lordare alcune parti della città prendendosela con le scuole e non solo. Al risveglio, nella giornata di mercoledì, lo spettacolo che si presentava agli occhi della gente non era dei più confortanti.

Ad essere presi di mira istituti scolastici ma anche i monumenti cittadini. Come ad esempio i pilastri dell’arco che da via Circonvallazione Fosse permette di entrare in piazza passando accanto alla Chiesa di San Pietro. Nonostante l’area si trovi proprio di fronte alla caserma dei Carabinieri i soliti ignoti, per non usare altre terminologie più pesanti, hanno tracciato grosse scritte con una vernice blu per farle risaltare ancora di più. Più che scritte ciò che si vede sono simboli osceni e infantili espressioni  inneggianti all’organo sessuale femminile.

Verso le 10 di mercoledì un caposquadra del servizio di manutenzione del Comune, assieme ad un aiutante, ha provveduto a cancellare le scritte con vernice e pennello anche se molti avevano pensato di immortalare il tutto con scatti fotografici sul telefonino. Poco prima, accanto all’ingresso della scuola ex Collegio Don Bosco, invece la scritta è attualmente visibile tracciata in questo caso con vernice nera sul marciapiedi per sbeffeggiare tutta la città di Viadana.

Ancora da effettuare l’intervento, forse perché il locale è chiuso per il ponte, presso la Scuola media Parazzi di piazza Orefici. Il colore blù è tornato il colore preferito dai vandali che dopo aver  imbrattato il citofono hanno lordato la porta d’ingresso della scuola con un maxi simbolo fallico. Al blu in questo caso hanno voluto unire pure il giallo lanciando contro lo stesso ingresso diverse uova in modo da crerae un effetto cromatico abbinato. Ironia a parte, dovranno essere contenti i genitori di questi sfrenati sfaccendati, dato che, se per caso venissero individuati dai Carabinieri o dalla Polizia locale, per loro scatterebbe immediatamente la richiesta di risarcimento. Senza considerare che, anche senza scoprire chi è stato, tutti i cittadini di Viadana saranno coinvolti nel danno provocato, considerando che i dipendenti che mercoledì hanno impiegato ore per riverniciare le colonne dell’arco deturpato, non lavorano certo per niente.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti