Un commento

Anche nutrie vanno a scuola:
catturati 15 esemplari presso
le elementari di Cicognara

In poco tempo ben 15 gli esemplari catturati, attirandole con una foglia di insalata nelle gabbia e non facendole più fuggire. Pare proprio che il metodo abbia dato i frutti sperati. Da quella positiva cattura in effetti di nutrie nei pressi non se ne sono più viste.

VIADANA – L’emergenza nutrie ha raggiunto livelli davvero insostenibili. Anche per questo è necessario contravvenire alla ritrosia di alcune persone che non avrebbero molto piacere che la notizia venisse propagandata. D’altra parte a stare zitti e nascondersi dietro l’omertà non serve a nulla.

A Cicognara nel cortile delle scuole elementari, che sorgono a fianco della Materna, di questi animali ne sono stati catturati ben quindici esemplari, alcuni dei quali di dimensioni davvero impressionanti. Sono state le maestre e le bidelle ad accorgersi di tale presenza. Considerando la vicinanza a terreni coltivati e verdura, è comprensibile come le nutrie, girando alla ricerca di cibo, si accostino ad insalata e altri prodotti della terra, rosicchiandone un po’ per il loro fabbisogno quotidiano. Ma gli ortaggi sono anche confinanti con il cortile delle scuole e a qual punto si è reso necessario installare una gabbia attraverso le quali catturarle e toglierle di mezzo.

Proprio per evitare rischi tra i bambini e di conseguenza panico tra le loro mamme. In poco tempo ben 15 gli esemplari catturati, attirandole con una foglia di insalata nelle gabbia e non facendole più fuggire. Pare proprio che il metodo abbia dato i frutti sperati. Da quella positiva cattura in effetti di nutrie nei pressi non se ne sono più viste.

Ros pis

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Claudio

    Mi dispiace molto per il rischio concreto cui sono esposti gli alunni delle scuole di Cicognara. Devo però dire che mi sembra molto più concreto il pericolo che corre la lingua Italiana in questo articolo.
    Soggetti femminili che cambiano al maschile nella medesima frase; l’articolista che “contravviene” a della ritrosia… mai sentita un espressione più inappropriata e infelice…
    Altro che pericolo, questo è un attentato bello e buono alla sintassi e alla analisi logica della lingua scritta!