Sport
Commenta

Eridanea, successo organizzativo e secondo posto nel rowing regionale

Al remoergometro si sono sfidati, divisi in varie categorie, ben 387 atleti in rappresentanza di 23 società regionali e con 47 regate disputate. La beniamina di casa Alessandra Montesano ha vinto per il terzo anno di fila. E il cremonese Andrea Cattaneo ha sfiorato il record del mondo.

CASALMAGGIORE – Vince ancora la Canottieri Gavirate, confermandosi regina in Regione come già era accaduto nel novembre 2015 alla Baldesio di Cremona. Ma, e questa è la notizia che tutti a Casalmaggiore attendevano, fa un figurone pure la Canottieri Eridanea del presidente Marzio Azzoni e dei suoi fidi collaboratori: la società si mette in mostra dal punto di vista organizzativo e, comunque, anche a livello agonistico, con i suoi 112 punti si piazza al secondo posto in Lombardia, precedendo di poco proprio la Baldesio, ferma a 104, in un derby cremonese per il podio. Molto lontana, va detto, Gavirate, che ha chiuso a quota 207, ma il numero di atleti partecipanti, con quota 400 sfiorata, rende più che positivo il bilancio della domenica di Casalmaggiore.

rowing-eridanea1

Al remoergometro si sono sfidati, divisi in varie categorie, ben 387 atleti in rappresentanza di 23 società regionali e con 47 regate disputate. Il rowing, infatti, è la formula indoor del canottaggio, che consente di simulare le sfide solitamente organizzate in acqua, per garantire un alto livello di allenamento e di agonismo pure nei mesi invernali. Dalle 9.30 alle 16.30 Giovanissimi, Allievi, Cadetti e ancora Ragazzi, Junior, Under 23 e Senior, pezzo forte della domenica, non si sono risparmiati, con alcune scene che hanno dato il senso della giornata: una campionessa come Alice Rossi, ormai affermata con la Canottieri Flora e la Nazionale, non si è tirata indietro nel tifare e dare consigli anche a chi, giovanissima, prova a seguire le sue orme.

rowing-eridanea2

Senza scordare la benedizione giunta dal presidente Fic Lombardia Giorgio Bianchi e pure da due ori olimpici: “Come società e come organizzatori ringraziamo – ha detto Gianluca Farina – tutte le società che hanno aderito, gli allenatori e i tanti volontari che hanno contribuito a creare una vera e propria festa di sport”. “Se è stato possibile realizzare questo evento – ha aggiunto Simone Raineri – è perché la Canottieri Eridanea e i suoi soci hanno dato vita a questa struttura. E’ un bel momento, che dà lustro a Casalmaggiore come città e quindi chiediamo anche all’amministrazione di sostenerci e darci una mano in futuro”.

Rimarcando un occhio di riguardo ai canottieri in erba: “E’ un grande evento anche per il settore giovanile – ha voluto evidenziare Giovanni Bottoli, allenatore dei baby canottieri dell’Eridanea – . I nostri ragazzi, nonostante allenamenti molto duri, riescono ad affrontare queste gare col sorriso, con felicità e divertimento, ottenendo comunque ottimi risultati”.

rowing-eridanea3

In ogni caso la domenica presso la Canottieri Eridanea – nell’ampio spazio intelligentemente allestito nel vicino campo da tennis coperto – verrà ricordata anche per un paio di successi: tra le Junior la padrona di casa Alessandra Montesano ha fatto tris, vincendo il suo terzo oro regionale nel rowing e confermando il suo 2016 da urlo; tra gli Junior maschili, invece, ha dato spettacolo il bissolatino Andrea Cattaneo, che ha stravinto e soprattutto ha chiuso in 2’48’’6, a soli 6 decimi dal record del mondo. Da segnalare nell’Under 23 pure l’oro di Luca Tenca del Flora. Il Campionato Lombardo indoor rowing ha chiuso così la stagione agonistica regionale, ora spazio però agli eventi nazionali e ai tanti appuntamenti societari che ci accompagneranno fino a Natale.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti