Cronaca
Commenta

Controlli dei carabinieri a Viadana, tre denunciati per porto abusivo d'armi

Inoltre i carabinieri hanno denunciato per il reato di insolvenza fraudolenta continuata una 37enne italiana residente in provincia di Modena, che, in qualità di legale rappresentante di una società, ha contratto varie obbligazioni con alcune clienti, con il proposito di non adempierle assicurandosi così un profitto.

VIADANA – I Carabinieri della Compagnia di Viadana, nel corso di un servizio straordinario a largo raggio di controllo del territorio, svolto lunedì e finalizzato al contrasto dei reati predatori, hanno denunciato a piede libero 7 persone, hanno controllato 153 persone e 47 mezzi, elevando 12 contravvenzioni al Codice della Strada.

In particolare a Viadana l’aliquota radiomobile ha denunciato per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere un 47enne italiano residente in provincia di Cremona. Questi, nel corso di una perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello da subacqueo con la lama della lunghezza di 15 cm, senza avere alcuna autorizzazione. Inoltre sono stati denunciati per il medesimo reato, un 48enne ed un 34enne entrambi italiani residenti in provincia di Nuoro, che, durante un controllo alla circolazione stradale, sono stati trovati in possesso di un coltello con la lama della lunghezza di 10,5 cm. In entrambe le operazioni le armi sono state poste sotto sequestro.

Infine, sempre per quel che concerne Viadana, i carabinieri hanno denunciato per il reato di insolvenza fraudolenta continuata una 37enne italiana residente in provincia di Modena, che, in qualità di legale rappresentante di una società, ha contratto varie obbligazioni con alcune clienti, con il proposito di non adempierle assicurandosi così un profitto.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti