Commenta

Red Grey Supporters, la
storia del tifo Cremonese
domani a Casalbellotto

I Red Grey Supporters (R.G.S.) lasciarono un’impronta profonda nel tifo cremonese in quanto fu il primo gruppo, a livello organizzativo, che riuscì a coinvolgere la massa nel sostenere la Cremonese nei suoi primi assalti alla conquista della serie A

CASALMAGGIORE – Gli anni d’oro della Cremonese, ricordati in un’iniziativa di solidarietà che si terrà domani, sabato 10 dicembre, a partire dalle ore 18 alla Tavernetta di Casalbellotto. Protagonisti Luciano Cesini, Mario Montorfano e Marco Nicoletti, bandiere grigiorosse e grandi campioni, in campo e nella vita. Si partirà con la presentazione del libro RED GREY SUPPORTERS. La storia dei Red Grey Supporters fa parte di quella del tifo Cremonese. Nacquero nel 1981 dalla trasformazione della Gioventu’ Grigiorossa, che festeggiò il ritorno in B della Cremonese; poco dopo il gruppo si trasformò in Red Grey Supporters. Nel 1982 venne stretto un gemellaggio con la tifoseria di Vicenza. I Red Grey Supporters (R.G.S.) lasciarono un’impronta profonda nel tifo cremonese in quanto fu il primo gruppo, a livello organizzativo, che riuscì a coinvolgere la massa nel sostenere la Cremonese nei suoi primi assalti alla conquista della serie A, coronati poi nel 1984. Spettacoli indimenticabili di folla e coreografie caratterizzarono quell’epoca dove i cremonesi riuscirono a tesserare più di 1500 ragazzi e ad avere sezioni in parecchi paesi della provincia; North Viking, e per una breve parentesi Hell’s Angels, in quegli anni affiancarono i R.G.S. Nella stagione 1983-’84 un gruppo di ragazzi, fino allora facenti parte dei R.G.S., si spostarono in curva sud e diedero vita al Collettivo Ultras Curva Sud; dapprima in pochi, riuscirono poi a catalizzare l’interesse dell’intera tifoseria, che li seguì in sud dopo quasi un decennio passato nel settore opposto. I Cucs furono i primi ad avventurarsi nelle trasferte in Meridione, considerate allora quasi un tabù, e dopo lo scioglimento dei Red Grey Supporters, avvenuto nel giugno del 1987, furono affiancati dai Longobards. Questa la storia – insieme alle gesta della squadra mitica di quegli anni, che verrà ricordata. Per prenotare copie del libro e partecipare alla cena rivolgersi al Tomma’s Corner entro giovedì. “Serata ultras anni 80 – fanno sapere – sciarpa al collo-pedalare-zero menate”. L’incasso della cena al netto delle spese sarà devoluto alla Cooperativa Santa Federici di Casalmaggiore. Quota di partecipazione 25 euro. I proventi della vendita del libro saranno devoluti alla LAE Onlus Cremona. L’iniziativa si terrà presso la tavernetta di Casalbellotto. Un grazie a Luciano Cesini per i contatti con i giocatori, Roberto tomma Cormellini per la disponibilità, Rafael Castoldi, padrone di casa, per l’ apertura straordinaria, Chandra Silenzi e Cristina Cirelli per la coop Santa Federici.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti