Cronaca
Commenta

Parco Golena del Po, una sbarra all'ingresso impedirà l'accesso ai non autorizzati

Restano sempre troppe le auto che possono circolarvi (il cacciatore 70enne che fa fatica a muoversi ma non ad imbracciare un fucile, il pescatore della carpa over 70) ma è già un buon inizio aver bloccato l'accesso con un manufatto.

CASALMAGGIORE – Da tempo gli ambientalisti ne avevano fatto una battaglia. Perché poi, nel parco Golena del Po, entravano tutti, in barba a regolamenti e divieti. Lo scorso anno il primo giro di vite, con le sanzioni elevate ai ‘parcheggianti abusivi’ che trovavano comodo mettere la vettura – prima di recarsi alla vicina canottieri – all’ombra delle piante all’interno del parco. Da qualche giorno, un’ordinanza del Comando di Polizia Municipale rafforza il divieto in essere. Il divieto – come si legge nel documento é valido “eccetto velocipedi, veicoli delle forze dell’ordine – dei vigili del fuoco – veicoli di pronto soccorso – veicoli contrassegnati in uso alla protezione civile, alle GEV del Comune di Casalmaggiore, all’AIPO – veicoli di proprietà o in uso alle famiglie residenti nell’area golenale del Comune di Casalmaggiore che siano autorizzati dal Responsabile del Settore Ambiente de Comune di Casalmaggiore – veicoli utilizzati per l’attività di estrazione e trasporto dei materiali provenienti dalle cave e veicoli utilizzati per il trasporto di piante che siano autorizzati dal Responsabile del Settore Ambiente del Comune di Casalmaggiore – veicoli in proprietà o in uso di agricoltori, coltivatori diretti e conto terzisti utilizzati per l’attività agricola nei fondi laterali che siano autorizzati dal Responsabile del Settore Ambiente, veicoli in proprietà o in uso a pescatori, muniti di regolare licenza di pesca e della necessaria attrezzatura per l’esercizio dell’attività, di età superiore ad anni 70 o che presentino una invalidità fisica superiore al 50% che siano autorizzati dal Responsabile del Settore Ambiente, veicoli in proprietà o in uso a cacciatori, muniti di regolare licenza di caccia e della necessaria attrezzatura per l’esercizio dell’attività, solo nel periodo venatorio, di età superiore ad anni 70 che siano autorizzati dal Responsabile del Settore Ambiente, veicoli in proprietà o in uso a proprietari di barche che siano autorizzati dal Responsabile del Settore Ambiente), nel parco locale di interesse sovracomunale denominato: “Golena Del Po” ed in tutte le strade d’accesso al parco stesso”. Interessante novità la messa in opera di una sbarra a rafforzare il divieto: “il Divieto di Transito posto all’ingresso del parco in corrispondenza della Società Canottieri Amici Del Po sia rafforzato con l’installazione di una sbarra in ferro zincato di colore giallo munita di fasce rinfrangenti”. Un passo avanti insomma, in fatto di tutela ambientale, a favore del parco. Restano sempre troppe le auto che possono circolarvi (il cacciatore 70enne che fa fatica a muoversi ma non ad imbracciare un fucile, il pescatore della carpa over 70, ad esempio) ma è già un buon inizio almeno aver bloccato l’accesso con un manufatto.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti