Ultim'ora
Commenta

Eridano Adventure presentato
ufficialmente nel Circuito 2017
dei Trail provinciali di Parma

Il Circuito 2017 Trail Running Parma conferma la tradizione che da sette anni a questa parte è andata radicandosi, riscuotendo un buon successo di pubblico e soprattutto partecipanti: come detto, Eridano Adventure è inserito nel circuito da un paio di anni ossia dal 2016, dopo le prime due stagioni spese sotto l'egida Agisko.
Foto Gazzetta di Parma

SALA BAGANZA – Sala Baganza ha fatto da cornice con il suo comune, martedì mattina, alla presentazione del calendario provinciale dei vari trail che, come noto, da quattro anni prevede anche una piccola tappa extra emiliana, ossia in Lombardia e per la precisione proprio nel Casalasco grazie ad Eridano Adventure.

Il Circuito 2017 Trail Running Parma conferma la tradizione che da sette anni a questa parte è andata radicandosi, riscuotendo un buon successo di pubblico e soprattutto partecipanti: come detto, Eridano Adventure è inserito nel circuito da un paio di anni ossia dal 2016, dopo le prime due stagioni spese sotto l’egida Agisko. La presenza del casalese Andrea Visioli non era dunque casuale, essendo questi il fondatore dell’Eridano. Sono stati rimarcati i valori della conoscenza e della tutela del territorio, nel pieno spirito del trail e di chi pratica questa disciplina. Oltre agli organizzatori delle varie tappe, erano presenti anche dirigenti provinciali e responsabili Uisp dell’Emilia Romagna e gli sponsor comuni, che accompagneranno cioè ogni tappa del circuito. “E’ stata evidenziata – ha illustrato Visioli a fine conferenza – la crescita qualitativa degli organizzatori e quantitativa per quanto concerne i numeri generali complessivi di partecipazione. Il trail è in fondo, oltre che un modo per fare sport, anche una scelta di frequentazione e riscoperta della natura”.

Da evidenziare due passaggi che hanno chiamato in causa proprio Eridano Adventure, da sempre inserito in circuiti allargati fino all’Appennino e da quest’anno, appunto, inserito pure nel circuito regionale. “Quest’anno è stato introdotto nel calendario delle varie tappe – ha spiegato Visioli – il cosiddetto Short Trail da 10-12 km, che tra Casalmaggiore e Martignana già abbiamo testato in questi anni. Di fatto questa gara corta diventerà competitiva e obbligatoria per tutti i trail del circuito: noi l’avevamo promossa sin dal 2014 come filosofia di approccio per chiunque volesse poi provare a cimentarsi, in un secondo momento e con più allenamento, nella 21 km”. Altro aspetto, quello del recupero di territori spesso abbandonati. “Chi organizza questi eventi – rimarca Visioli – spesso tiene in ordine sentieri, ne recupera di chiusi e abbandonati e scopre abusi, valorizzando scorci altrimenti nascosti o poco frequentati. E’ quello che Eridano ha fatto in un paio di occasioni tra Martignana e Agoiolo, dove abbiamo letteralmente bonificato tratti di golena”. L’appuntamento, lo ricordiamo, è per il prossimo 19 marzo a Casalmaggiore.

BOSCHI DI CARREGA – Intanto venerdì ai Boschi di Carrega sarà possibile, per chiunque voglia prendere parte all’iniziativa, vivere l’esperienza di un allenamento trail condiviso da 13 o 23 km. La località si trova nel comune di Sala Baganza: per informazioni su orario e iscrizioni è possibile contattare il numero 335-5497711.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti