Commenta

Festa del Pipèn, la dodicesima
edizione aprirà il percorso
dell'East Lombardy 2017

Tre giorni di festa, il 21, 22 e 29 gennaio: nel corso della conferenza stampa il sindaco Emanuel Sacchini e i membri del Comitato Fiera, che organizza la Festa, hanno ricordato la figura di un importante volontario, Otello Ronchi, da poco venuto a mancare.

TORRICELLA DEL PIZZO – E’ stata presentata sabato mattina alle 9.30 presso il Municipio di Torricella la 12ª edizione della “Festa dal Pipén”, la festa del piedino di maiale lessato che ogni anno richiama migliaia di persone nel piccolo paese casalasco.

L’edizione 2017, che come sempre si terrà a fine gennaio, avrà l’onore di inaugurare gli eventi di East Lombardy, la Lombardia Orientale formata dalle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova che è regione enogastronomica europea 2017. Per questo motivo verrà organizzato un convegno nel quale saranno presentati i contenuti di questo importante appuntamento per tutto il territorio. Anche quest’anno la “Festa dal Pipén” si svilupperà su un fine settimana, sabato 21 e domenica 22 gennaio, e sulla domenica successiva, 29 gennaio.

Il ricco programma prevede sabato 21 l’apertura del mercato coperto, alle 18 l’aperitivo del camperista e alle 19,30 la cena a cura della scuola di Cucina di Cremona nell’ampio ristotenda posizionato in piazza Boldori. A seguire, lo spettacolo “Tra musica e cabaret”, con Max Cavallari dei Fichi d’India, la musica del gruppo Fak the Krisis e la partecipazione delle ragazze finaliste del concorso Fotomodella Italiana.

Domenica 22 alle 9 verrà aperto il mercato dei prodotti tipici, che occuperà la piazza e le vie adiacenti, e alla stessa ora si terrà il citato convegno su East Lombardy 2017. Alle 10,30, presso l’Agriturismo Torretta saranno aperti i due musei di Storia Naturale e di Strumenti Musicali Meccanici, e nella stessa cascina si terrà una dimostrazione di norcineria. Alle 11 apertura delle due cucine, la “Sala Magna” nel tendone e l’Osteria del Borgo, con distribuzione di piedino lessato con contorni vari, marubini, salumi, salsicce, cotiche con fagioli e molto altro. Alle 11,30 avrà luogo “Culatta a confronto”, il concorso per la migliore culatta, che è una sorta di culatello stagionato con la cotenna. A presiedere la giuria sarà Tessa Gelisio, nota conduttrice del programma tv “Cotto e mangiato”. Nel pomeriggio musica in piazza e alle 16, gratis per tutti i presenti, la polenta pasticciata.

Un momento della festa 2016

Un momento della festa 2016

Anche domenica 29 alle 9 si aprirà il mercato dei prodotti tipici, e dalle 11 funzioneranno le due cucine. Da segnalare, alle 15, la dimostrazione dell’arte Raku: la scultrice Cristina Mazzotti mostrerà come realizzare ceramiche con questa antica tecnica dell’estremo oriente. Nel corso della festa sarà naturalmente promosso il pizzetto, il salame col filetto tipico della tradizione locale.

Nel corso della conferenza stampa il sindaco Emanuel Sacchini e i membri del Comitato Fiera, che organizza la Festa, hanno ricordato la figura di un importante volontario, Otello Ronchi, da poco venuto a mancare. Sacchini ha anche ricordato il recente e corposo contributo economico da parte di Fondazione Cariplo per realizzare corridoi ambientali sul fiume Po, annunciando che presto altre iniziative di valorizzazione dell’area golenale verranno presentate dall’Amministrazione comunale.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti