Commenta

Da Arces Viadana 1500 euro
per l'acquisto di un modulo
abitativo per Amatrice

Si tratta di circa 1500 euro inviati in Centro Italia per la realizzazione di un modulo abitativo. E l'offerta servirà per la ricostruzione del Modulo medico avanzato (la sigla è Pass) crollato in seguito alle nuove scosse che si sono registrate.

VIADANA – Davvero provvidenziale l’arrivo di un contributo a favore di Amatrice e le zone terremotate a cui ha partecipato l’Arces di Viadana assieme alla Associazione nazionale delle Misericordie.  Si tratta di circa 1500 euro inviati in Centro Italia per la realizzazione di un modulo abitativo. E l’offerta servirà per la ricostruzione del Modulo medico avanzato (la sigla è Pass) crollato in seguito alle nuove scosse che si sono registrate nella zona a partire dalle ore 10 con punte rilevate di 5.5.

A proposito dell’Arces di Viadana ha sollevato qualche interrogativo il fatto delle dimissioni presentate dal cav Giuseppe Guarino che per una decina di anni aveva gudiato  il gruppo. All’origine della forte decisione non ci sono polemiche o dissidi ma semplicemente una trasformazione, un cambiamento che sicuramente porterà indubbi vantaggi. L’obiettivo è quello di creare anche a Viadana le basi per una struttura molto più importante in sinergia con le Misericordie d’Italia una delle più grandi organiizzazioni in aiuto ai disagiati della società attuale. Guarino nel lasciare l’Arces viadanese  non dimentica di ricordare tutti gli impegni assolti nel campo umanitario ringraziando tutti i collaboratori e volontari. Rammentando anche quest’ultimo atto per le persone che stanno patendo il freddo in queste ore.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti