Commenta

Ecco la carrozzina intelligente:
fabbricadigitale e Warriors,
rivoluzione wheelchair hockey

Oltre a questo, l’azienda IT ha ideato anche un sensore per l’indoor positioning in grado di registrare gli spostamenti delle carrozzine. Tutti i dati registrati vengono trasmessi wireless ai dispositivi mobile dello staff tecnico, direttamente sull’App dedicata.

CASALMAGGIORE/VIADANA – Una “carrozzina intelligente” che non supera i 12 km/h – limite massimo di velocità consentito in Italia per l’Hockey in carrozzina – e dotata di sensori per registrare spostamenti e informazioni utili per elaborare strategie e statistiche di gioco. È l’ultimo progetto lanciato da fabbricadigitale, azienda specializzata in soluzioni software per il mondo cloud e multimediale, insieme a Macron Warriors Viadana, la squadra di serie A1 del campionato nazionale di Hockey in carrozzina, “per un wheelchair hockey innovativo”. La soluzione tecnologica, che sarà presentata all’Open Innovation Campus dell’azienda, a Casalmaggiore, rappresenta un caso unico a livello mondiale ed è adattabile ad altre discipline sportive con esigenze analoghe.

“Abbiamo sposato subito questa idea – ha dichiarato Francesco Meneghetti, CEO di fabbricadigitale – perché crediamo fortemente in una visione della tecnologia “a vocazione sociale”, cioè a servizio delle persone e degli ambiti a cui sono connesse. Si tratta di un progetto unico al mondo dove l’innovazione tecnologica viene applicata al wheelchair hockey per migliorare le performance sportive della squadra, formata da ragazzi con disabilità colpiti da patologie medio-gravi. L’IoT è oggi al centro dell’innovazione tecnologica a livello internazionale e questo progetto rappresenta un’applicazione concreta nell’ambito dello sport”.

“Questa collaborazione rappresenta un altro grande traguardo – ha dichiarato Fabio Merlino, della squadra Macron Warriors –  che avvalora ancora di più il nostro progetto, ben fieri di essere noi i portatori di questa innovazione all’interno del nostro movimento a livello mondiale. Siamo felici di poter lavorare al fianco di una azienda seria, professionale e qualificata nel proprio settore, e questo ci permetterà di scalare la classifica dei top team a livello mondiale”.

carrozzina-fabbrica-digitale

Internet delle cose applicato alle carrozzine, dunque. L’iniziativa nasce dall’esigenza dei giocatori di wheelchair hockey di controllare la velocità delle carrozzine. Durante le partite vengono spesso superati i limiti di velocità consentiti a causa del surriscaldamento della centralina e questo porta alla squalifica dei giocatori. Puntando sulla tecnologia dell’Internet delle cose, fabbricadigitale ha pensato a un sensore di controllo della velocità all’interno di una scatola posizionata sotto la carrozzina. Questo sistema permetterà di interfacciarsi a distanza con le centraline delle carrozzine per monitorare in tempo reale la velocità e poterla programmare a distanza, evitando così la squalifica e migliorando le performance delle carrozzine.

Oltre a questo, l’azienda IT ha ideato anche un sensore per l’indoor positioning in grado di registrare gli spostamenti delle carrozzine. Tutti i dati registrati vengono trasmessi wireless ai dispositivi mobile dello staff tecnico, direttamente sull’App dedicata. In questo modo gli allenatori potranno definire le migliori strategie di gioco.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti