Commenta

Microfurto, maxirabbia: via
l'elemosina a San Leonardo,
100 euro e un pc in Baslenga

Nel primo caso un furto “da disperati”, se è vero che i malviventi, entrando dopo avere forzato la porta nottetempo, sono riusciti a sottrarre soltanto pochi spiccioli (si parla di 5-6 euro) dal cesto delle offerte, dato che il fondo cassa del bar era stato svuotato preventivamente.

CASALMAGGIORE – Due microfurti, entrambi di notte, entrambi senza un bottino particolarmente cospicuo, sebbene con qualche differenza. Sono stati registrati a Casalmaggiore tra il weekend scorso e l’inizio della settimana in corso. Nel primo caso i ladri hanno colpito a San Leonardo, per la precisione nel bar dell’oratorio in via Corsica. Un furto “da disperati”, se è vero che i malviventi, entrando dopo avere forzato la porta nottetempo tra sabato e domenica, sono riusciti a sottrarre soltanto pochi spiccioli (si parla di 5-6 euro) dal cesto delle offerte, dato che il fondo cassa del bar era fortunatamente stato svuotato preventivamente. In questo caso, semmai, a dare fastidio è stato il danno alla porta d’ingresso, come detto forzata per farsi largo nella struttura.

Il secondo colpo è stato invece più “fortunato” per i ladri ed è stato messo a segno al bar del centro sportivo Baslenga nella notte tra lunedì e martedì. La porta è stata scassinata col piede di porco, come è stato spiegato ai carabinieri di Casalmaggiore intervenuti sul posto martedì mattina, dopo di che i ladri si sono impossessati del denaro presente nel registratore di cassa (circa 100 euro, con molte monete) e del pc portatile. Non è invece stata toccata la tv, dal buon valore commerciale. I gestori del bar sono rimasti sul posto fino alle 00.30, scoprendo poi la brutta sorpresa alla riapertura, verso le 8.30 di martedì. In entrambi i casi indaga l’Arma casalese.

G.G. 

© Riproduzione riservata
Commenti