Commenta

Il marubino di Casalmaggiore
sfida l'anolino di Mezzani:
a decidere chef stellati

L'iniziativa si inserisce nella manifestazione intitolata "Al gir 'dla cova dal gozen", la prima grande festa all'aperto della Bassa e dedicata al maiale, protagonista assoluto della tavola, specialmente nei mesi invernali.

CASALMAGGIORE/MEZZANI – Non ci sono soltanto i tortelli a rendere famosa Casalmaggiore al di là dei confini comunali. Ai famosi blisgòn, così chiamati perché scivolano languidamente dal palato allo stomaco con infinito piacere, si aggiungono ora i marubini. Certo si tratta di una invenzione più che altro mantovana, imparentata con le tradizioni della veronese Valeggio sul Mincio, ma è indubbio che le massaie del territorio ne hanno fatto una propria ricetta con le dovute varianti così come accaduto con i tortelli di zucca.

E il risultato di tanta maestria si vede ai tempi nostri grazie ad un invito da parte della provincia parmense che di Casalmaggiore vuole appunto celebrare i marubini confrontandoli con un piatto simile preparato al di là del fiume Po. Che una terra blasonata in fatto di gastronomia come quella emiliana si metta a disposizione dei padani per un confronto simile, rende orgogliosi e fieri di tanta celebrità. Ad ogni modo la “sfida” avverrà domenica a Mezzani quando al pubblico e all’apposita giuria verranno proposti i due piatti protagonisti della giornata, ovvero l’anolino morbino di Mezzani e il marubino di Casalmaggiore. In giuria vi saranno, oltre ad amministratori dei due comuni, anche chef stellati e avrebbero già garantito la presenza Nadia Santini de “Il Pescatore” di Runate e Marco Parizzi dell’omonimo ristorante di Parma.

L’iniziativa si inserisce nella manifestazione intitolata “Al gir ‘dla cova dal gozen”, la prima grande festa all’aperto della Bassa e dedicata al maiale, protagonista assoluto della tavola, specialmente nei mesi invernali. La festa occuperà tutto il week end che sta per cominciare e prevede non solo assaggi gastronomici ma pure incontri con le scuole per una sana educazione alimentare. Il cuore degli eventi sarà costituito dalla dimostrazione della lavorazione della carne nella giornata di domenica quando alle ore 15 inizierà la disfida annunciata tra i due piatti tipici dei due paesi che s’affacciano sul Po da argini opposti, l’anolino di Mezzani e il marubino di Casalmaggiore. Per conoscere l’esito della gara sarà sufficente attraversare il ponte e assistere di persona alla curiosa e gustosa competizione.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti