Cronaca
Commenta

San Martino del Lago, rinuncia don Peternazzi C'è don Davide Ferretti

Nelle comunità di «Sant’Agata» in San Martino del Lago e «San Pietro martire» in Ca’ de’ Soresini è stato comunicato che è stata accolta la richiesta di don Arnaldo Peternazzi di essere sollevato dalla cura pastorale delle due parrocchie e che è stato nominato amministratore parrocchiale don Davide Ferretti.

Testo e foto dal sito della Diocesi di Cremona

Domenica 5 febbraio, al termine delle celebrazioni eucaristiche, nelle parrocchie interessate, sono stati annunciati alcuni provvedimenti del vescovo Napolioni riguardanti sacerdoti diocesani. Anzitutto nelle comunità di «Sant’Agata» in San Martino del Lago e «San Pietro martire» in Ca’ de’ Soresini è stato comunicato che è stata accolta la richiesta di don Arnaldo Peternazzi di essere sollevato dalla cura pastorale delle due parrocchie e che è stato nominato amministratore parrocchiale don Davide Ferretti, che mantiene la responsabilità delle comunità di Scandolara Ravara, Castelponzone, Motta Baluffi e Solarolo Rainerio. Don Peternazzi vivrà a San Martino del Lago e continuerà a prestare il suo prezioso servizio presbiterale in zona ottava.

BIOGRAFIA DEI SACERDOTI INTERESSATI AI PROVVEDIMENTI VESCOVILI

Don Arnaldo Peternazzi è nato a Scandolara Ravara il 2 gennaio 1934 ed è stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1960. È stato vicario a Castelverde dal 1960 al 1963, quindi vicario a Mozzanica dal 1963 al 1975. Nel 1975 la partenza come fidei donum per il Brasile dove è rimasto fino al 1987 quando è rientrato in diocesi di Cremona per assumere l’incarico di parroco delle comunità di «Sant’Agata» in San Martino del Lago e «San Pietro martire» in Ca’ de’ Soresini.  Don Peternazzi è fondatore e ispiratore dell’associazione «Amici del Brasile Onlus» che finanzia progetti di solidarietà non solo con il paese latinoamericano, ma anche con la Repubblica Democratica del Congo.

Don Davide Ferretti è nato ad Abbiategrasso (provincia di Milano) il 10 dicembre 1967 ed è stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1991 mentre risiedeva nella parrocchia di Pizzighettone. È stato vicario a Robecco d’Oglio (1991-1996), a S. Imerio in Cremona (1996-2004) e nella parrocchia della Cattedrale (2004-2007). Nel 2007 è stato promosso parroco di «San Cataldo vescovo» in Motta Baluffi e «Santi Pietro e Paolo» in Solarolo Monasterolo. Nel 2014 mons. Lafranconi gli ha affidato anche le comunità di «S. Maria Assunta» in Scandolara Ravara e «Ss. Faustino e Giovita» in Castelponzone. Ora mons. Napolioni gli ha affidato anche la responsabilità delle parrocchie di «Sant’Agata» in San Martino del Lago e «San Pietro martire» in Ca’ de’ Soresini.

redazione@oglioponews.it 

© Riproduzione riservata
Commenti