Ultim'ora
Commenta

Carena, due anni e mezzo di
Cultura: "Teatro, musei,
giovani e turismo le colonne"

Sulle politiche giovanili Carena ha ricordato il progetto più importante, ossia “La Voce ai Giovani”, premiato con 100mila euro di finanziamento per Casalmaggiore e altri comuni. “Un’idea rivoluzionaria sviluppata grazie anche all’interessamento di fabbricadigitale".

 

CASALMAGGIORE – Teatro, musei, turismo. E ovviamente giovani, dalla più giovane componente della giunta di Casalmaggiore. L’assessore alla Cultura Pamela Carena ha stilato un bilancio dei suoi primi due anni e mezzo di lavoro. “Di base abbiamo mantenuto le attività, soprattutto quelle legate ai ragazzi nonostante il momento non sempre facile, cercando anche di implementare le politiche giovanili e l’attenzione al turismo”.

Guardando ai musei, Carena ha ricordato “il nuovo allestimento dello spazio Rossari al Diotti, con la vittoria del bando che è stata fondamentale: abbiamo rifatto l’impianto di illuminazione, creando l’oscuramento con doppie tende, ritinteggiato e aumentato la superficie espositiva con tre pareti mobili, creando anche spazi per mostre più diversificate. Abbiamo sistemato, sempre al Diotti, l’archivio e il magazzino al primo piano del museo con allocazione del mobilio storico della Farmacia Comunale, facente parte del Legato Marcheselli. Per quanto concerne il Museo del Bijou, è proseguita la collaborazione con Bianca Cappello, grazie alla quale abbiamo raggiunto canali nuovi come il Mercante in Fiera. Entrambi i musei hanno poi aderito al circuito sovraregionale con ingresso gratuito per chiunque sia dotato di tessera. Per la biblioteca Mortara abbiamo rinnovato la rete che oggi è in capo al comune di Cremona e non più alla Provincia: usufruiamo ancora del circuito bibliotecario e, sempre alla Mortara, abbiamo organizzato l’evento “Nati per leggere” per i più piccoli, oltre a laboratori, nel 2017, di coding per ragazzi e di facilitazione digitale per altri utenti”.

Della piccola rivoluzione del Teatro Comunale già si è detto molto. “Abbiamo inserito la rassegna di cinema invernale, che rappresenta la grande novità delle ultime due stagioni, e le domeniche a teatro con le famiglie. Abbiamo ottenuto percentuali di copertura elevate, più del passato, anche grazie alle sponsorizzazioni di aziende private. Ricordo poi con piacere la rassegna Stupor Mundi, messa in piedi anche grazie al Fotocine Casalasco, Pro Loco, Casalmaggiore International Festival e Shotokan Karate Do. Nel 2016 l’abbiamo dedicata al Giappone, ottenendo l’alto patrocinio del Consolato Generale del Giappone con sede a Milano, a breve partiremo invece alla scoperta di una nuova nazione, ovvero l’Iran”.

Sulle politiche giovanili Carena ha ricordato il progetto più importante, ossia “La Voce ai Giovani”, premiato con 100mila euro di finanziamento regionale per Casalmaggiore e altri comuni. “Un’idea rivoluzionaria sviluppata grazie anche all’interessamento di fabbricadigitale e al nuovissimo spazio dell’Open Innovation Campus. Ma ricordo anche la web radio con i corsi curati da Rc29 dedicati ai ragazzi degli istituti Romani e Santa Chiara, i corsi gratuiti di imprenditoria giovanile che partiranno a breve presso Palazzo Martinelli , il Progetto Diottea con la scuola Diotti e il coinvolgimento della Fondazione Banca Popolare di Cremona e il progetto Erasmus Plus, partito nel 2016, per la creazione di laboratori permanenti di teatro nelle scuole, in accordo con le direttive del Miur”.

Ultimo accenno al turismo. “Abbiamo sottoscritto un protocollo d’intesa per il rilancio del turismo fluviale con il progetto “Armonie del Grande Fiume”, portando avanti una buona promozione territoriale con il Gola Gola Festival e anche con l’iniziativa Wiki Loves Monuments. Abbiamo inoltre partecipato al Distretto dell’Attrattività per il Casalasco, migliorato il sito internet legato alla promozione di Casalmaggiore e ottenuto diversi fondi sia da parte del DAT che dei privati per opere di abbellimento e miglioramento, come ad esempio di filari arborei rinnovati in via Roma”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti