Cronaca
Commenta

Cerca di spegnere incendio ma cade dalla scala: muore agricoltore 68enne

La tragedia si è consumata in strada Campo Brondini a Marcaria, dove l’uomo vive con la moglie Mariarosa e una delle due figlie (Moira e Sonia), che hanno subito prestato i primi soccorsi. L’uomo è stato rianimato per circa mezz’ora, prima che lo stesso medico rianimatore, che ha praticato il massaggio cardiaco, si arrendesse.

MARCARIA – L’incendio nel sottotetto, un banale incendio sviluppatosi dalla canna fumaria, come ogni tanto accade. Poi un malore, mentre si trovava su una scala in metallo dove era salito per un controllo e la caduta, battendo la testa al suolo: è morto così a 68 anni l’agricoltore Gino Minari, residente a Ospitaletto, frazione di Marcaria, e titolare di una azienda agricola.

La tragedia si è consumata in strada Campo Brondini, dove l’uomo viveva con la moglie Mariarosa e una delle due figlie (Moira e Sonia), che hanno subito prestato i primi soccorsi. L’uomo è stato rianimato per circa mezz’ora, prima che lo stesso medico rianimatore, che ha praticato il massaggio cardiaco, si arrendesse all’evidenza: per Gino Minari non c’era più nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Marcaria e i Vigili del Fuoco di Mantova, che inizialmente pensavano di intervenire soltanto per domare un incendio e invece si sono trovati nel bel mezzo di una tragedia. L’incendio, per la cronaca, è stato prontamente spento nel sottotetto, dove si era propagato a causa della canna fumaria della stufa probabilmente intasata. E’ probabile che Gino Minari stesse provando a spegnerlo o a mettere al riparo alcuni attrezzi. Non si sa se il decesso sia da imputare al malore che ha causato la caduta, oppure alla caduta stessa.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti