Sport
Commenta

Investiamo poco nello sport: ecco la classifica di OpenPolis per i nostri comuni

I dati riguardano il 2014. In linea generale nel comprensorio non si è speso poi molto: solo un comune ha superato i 30 euro pro capite (Pomponesco) e soltanto due hanno sfiorato tale soglia (San Giovanni in Croce e Casteldidone). Vediamo comunque il dettaglio, comune per comune.

Nella foto la palestra di Sabbioneta durante un evento Ascosport

Lo studio di OpenPolis, relativo ai dati del 2014, ha questa volta cercato di analizza quanto spendono  i comuni per favorire l’attività sportiva. In particolare nella pratica dell’attività sportiva incidono forti differenze sociali e territoriali. Anche per ridurre queste disparità, gli enti locali stanziano parte del loro bilancio per mantenere gli impianti sportivi funzionanti, come lo stadio o la piscina comunale, oltre che per organizzare maratone o altre manifestazioni collettive. Open Polis così, accedendo ai dati di bilancio (l’anno, come detto, è il 2014), ha scoperto a quanto ammonta questa spesa complessiva in tutti i comuni italiani, regione per regione. In linea generale nel comprensorio non si è speso poi molto: solo un comune ha superato i 30 euro pro capite (Pomponesco) e soltanto due hanno sfiorato tale soglia (San Giovanni in Croce e Casteldidone). Vediamo comunque il dettaglio, partendo dal Casalasco.

In testa vi è San Giovanni in Croce (posizione 242 in Lombardia) con 29.04 euro, seguita da Casteldidone (250) con 28.48 e da Solarolo Rainerio (342) con 22.76. Giù dal podio Piadena (368) con 21.76, poi Cingia dè Botti (404) con 20.57. Seguono Torre dè Picenardi (429) con 19.93 euro, Calvatone (515) con 17.48, Gussola (631) con 14.5, Martignana di Po (722) con 12.61, Spineda (787) con 11.47, mentre Casalmaggiore (819) ha speso 10.8 euro pro capite. La classifica casalasca prosegue con cifre pressoché irrisorie: troviamo infatti Isola Dovarese (1073) con 6.25 euro, Motta Baluffi (1237) con 3.36, Cà d’Andrea (1339) con 1.07, Rivarolo del Re (1367) con 0.32 e Scandolara Ravara (1378) con 0.15. Torricella del Pizzo, Voltido, Drizzona, Tornata e San Martino del Lago, stando a OpenPolis, hanno speso zero euro per lo sport nel 2014.

Passiamo alla parte mantovana del comprensorio: qui comanda Pomponesco (posizione 154 in regione) con 37.46 euro pro capite, seguita da Bozzolo (346) con 22.56 e da Rivarolo Mantovano (395) con 20.85. Fuori dal podio per poco Viadana (posizione 403) con 20.61 euro, seguita da Sabbioneta (430) con 19.89. Altro centro importante è Canneto sull’Oglio, che si attesta in 504esima posizione con 17.74 euro pro capite, dopo di che troviamo Dosolo (552) con 16.48, San Martino dall’Argine (691) con 13.05, Gazzuolo (1057) con 6.54, Commessaggio (1144) con 5.2. Chiude la classifica mantovana del comprensorio Marcaria (1153) con 5.09 euro pro capite investiti nello sport nel 2014.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti