Commenta

Sara Valentini: "Scuola,
frazioni, imprese. Prima
ascolto, poi riorganizzazione"

“E’ stato effettuato il percorso di incontri in tutte le frazioni, con lo scopo di ascoltare proposte e criticità rispetto ai servizi rivolti alla cittadinanza. Siamo partiti con Cappella e abbiamo concluso a Vicoboneghisio il nostro tour. E questo è stato il nostro modus operandi su più settori" ha spiegato l'assessore di Casalmaggiore.
Nella foto Valentini e Bongiovanni

CASALMAGGIORE – Chiudiamo il percorso dei resoconti di metà mandato (due anni e mezzo di lavoro) della giunta Bongiovanni con Sara Valentini, assessore all’Istruzione, alle Frazioni e alle Attività Produttive. “Nel 2014 siamo subito partiti col Progetto Icaro, con Casalmaggiore capofila di 103 comuni della provincia di Cremona – ha spiegato Valentini – . Parliamo di una iniziativa che consente ai neo genitori di effettuare tutte le procedure necessarie alla nascita del figlio presso l’Ospedale Oglio Po, dalla registrazione del nuovo nato presso il comune di residenza, all’assegnazione del codice fiscale e del pediatra direttamente dal punto nascita senza girare per uffici”.

“Nel 2015 invece – ha detto Valentini – abbiamo ottenuto il finanziamento, nell’ambito di “Progettare la parità in Lombardia”, per il progetto “Tempo permettendo”, una rete di servizi a sostegno delle donne per la conciliazione tra vita e lavoro, strutturato in due azioni: il Maggiordomo aziendale all’interno di due grandi aziende del territorio con maggioranza di dipendenti femminili e l’accompagnamento dei minori presso le Asd”. Un progetto coordinato anche nel 2016, quando è stata portata avanti anche una collaborazione con l’associazione Mia per diverse attività fra cui la rappresentazione teatrale la “Cantica delle donne” per la Festa della Donna. “In questo periodo – ha spiegato Valentini – va anche registrata l’adesione al progetto La Rete con l’azione Sostegno allo Studio”.

Per quanto riguarda le attività produttive “abbiamo avviato – ha rimarcato l’assessore – un percorso di ascolto delle piccole e medie imprese del territorio, al fine di poter, nell’azione istituzionale, ascoltare i bisogni e trovare mezzi che possano supportare il mondo del lavoro, anche attraverso l’informazione di alcuni finanziamenti provenienti da Regione Lombardia, grazie anche allo sportello Reindustria”.

Valentini ha anche ricordato il lavoro all’interno del mondo della scuola, un percorso al centro di una profonda rivoluzione. “Nel 2014 abbiamo iniziato il recupero degli insoluti e dato continuità ai progetti nelle scuole, mentre nel 2015 abbiamo riorganizzato i servizi scolastici, con l’affidamento parziale della mensa a una ditta di ristorazione scolastica, un nuovo regolamento di refezione, un nuovo sistema di pagamento rette attraverso il prepagato e la presa in carico del prescuola su tutti i plessi scolastici del comune. Inoltre abbiamo riorganizzato il Piedibus e il doposcuola, mentre voglio ricordare il considerevole acquisto di arredi scolastici e la partecipazione alla Leva civica Regionale per l’individuazione di due giovani del territorio per i servizi educativi. Nel 2016 infine abbiamo coordinato e controllato il servizio di ristorazione scolastica, affidato per due anni alla cooperativa Humana Avventura la gestione di tutto il prescuola  e avviato la procedura di impegno per l’acquisto dello scuolabus”.

Infine uno sguardo alle Frazioni. “E’ stato effettuato il percorso di incontri in tutte le frazioni, con lo scopo di ascoltare proposte e criticità rispetto ai servizi rivolti alla cittadinanza. Siamo partiti con Cappella e abbiamo concluso a Vicoboneghisio il nostro tour. Grazie al lavoro in collaborazione con l’assessore ai Lavori Pubblici è stato anche possibile inserire nel piano delle opere pubbliche diversi interventi strutturali su diverse strade delle frazioni con notevole necessità di intervento: questi in parte possono dirsi conclusi e in parte andranno a compimento entro la fine del nostro mandato”.

redazione@oglioponews.it 

© Riproduzione riservata
Commenti