Commenta

Angeli della Bassa, concluso
SOS A-Mici. Ora pronti per
nuove attività sul territorio

L’associazione, nel rispetto della normativa vigente, stà preparando il rendiconto morale ed economico del progetto, ma qualche anticipazione possiamo già darvela: 16 furgoni e due auto partite cariche di cibo per animali da affezione e da allevamento, 2 furgoni riempiti con materiale per bambini.

CASALMAGGIORE – Il Progetto “SOS A–mici” è terminato ma Gli Angeli della Bassa sono già pronti per iniziare altre attività in favore degli amici a 4 zampe e non solo. Anche se con un po’ di ritardo rispetto ai tempi previsti il progetto “SOS – A–mici” è giunto al termine, la partenza per le zone terremotate infatti è stata posticipata a causa delle condizioni climatiche particolarmente rigide.
“Probabilmente il ritardo è attribuibile anche ad un po’ di inesperienza di noi Angeli nella gestione di progetti così importanti, a tal proposito ricordiamo che la nostra associazione si è costituita soltanto da qualche mese e che non potevamo immaginare che dà un’idea nata una sera all’interno di una riunione del Consiglio direttivo dell’associazione potesse svilupparsi un progetto delle dimensioni di “SOS – A–mici”.
L’associazione, nel rispetto della normativa vigente, stà preparando il rendiconto morale ed economico del progetto, ma qualche anticipazione possiamo già darvela: 16 furgoni e due auto partite cariche di cibo per animali da affezione e da allevamento, 2 furgoni riempiti con materiale per bambini,  vestitini, mutandine, latte in polvere, materiale didattico e tutto  quanto raccolto. 35 volontari che, nei vari giri effettuati con i responsabili in loco, hanno coperto oltre una  quarantina di località tra Amatrice e frazioni, Cascia e Norcia,  Visso, Matelica, Camerino e relative frazioni). Uno dei furgoni ha  consegnato cibo per animali sino in provincia de l’Aquila, ad Aringo, paese per buona parte ancora inagibile. Alcuni Centri sono stati raggiunti anche e solo per dare da mangiare a  qualche colonia felina in loco, isolata in paesi abbandonati o  semiabbandonati.
“SOS A–mici” è terminato e i membri l’Associazione ringraziano i volontari, le associazioni, i privati, i donatori e tutti coloro a vario titolo si sono messi a disposizione affinché il progetto potesse concludersi nel miglior modo possibile.  “Siamo già pronti per iniziare nuovi progetti, a breve tutti i dettagli, seguiteci su FB e sul sito ufficiale ufficiale https://angelidellabassa.wordpress.com/”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti