Commenta

Raccolta rifiuti, due novità
importanti dal 1° aprile a
Viadana con Sesa e Adigest

Nel mentre S.E.S.A. ed Adigest tengono a specificare che non esiste alcun allarme legato alla posizione dei dipendenti interessati all'appalto di Viadana. La normativa vigente, infatti, prevede che la dita subentrante debba assumere il personale avente diritto entro l'inizio del servizio che, come è noto, partirà appunto il 1° aprile.

VIADANA – In merito alle novità emergenti in tema di raccolta rifiuti, il sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta intende comunicare alla popolazione un paio di informazioni, le più urgenti, riguardanti il servizio. Dal 1° aprile infatti inizierà il servizio di igiene urbana una nuova ditta (Sesa-Adigest).

“Le cose che cambieranno per quanto riguarda la raccolta – precisa Cavatorta – saranno due: la raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti sarà ogni primo giovedì del mese, dunque non sarà più il mercoledì; la raccolta dell’erba e delle potature sarà effettuata sempre una volta a settimana solo su prenotazione ad un numero verde che verrà attivato nell’ultima settimana di marzo. Le prenotazioni per gli ingombranti verranno da aprile prese direttamente dalla ditta allo stesso numero verde”.

Nel mentre S.E.S.A. ed Adigest tengono a specificare che non esiste alcun allarme legato alla posizione dei dipendenti interessati all’appalto di Viadana. La normativa vigente, infatti, prevede che la dita subentrante debba assumere il personale avente diritto entro l’inizio del servizio che, come è noto, partirà appunto il 1° aprile. “Vale la pena segnalare – spiegano le due aziende – che solo nella giornata di venerdì 10 marzo abbiamo ottenuto da una delle due aziende i dati necessari e propedeutici al passaggio di gestione. Inoltre, sempre nella giornata di venerdì 10 marzo i vertici dell’Ati (Sesa e Adigest) hanno contattato le sigle sindacali al fine di organizzare un incontro che ha proprio il fine di gestire il passaggio dei dipendenti, e che si terrà il prossimo 20 o 21 marzo. Riteniamo opportuno chiarire che l’intenzione e la volontà di Sesa ed Adigest è quello di creare un rapporto chiaro, corretto e sempre all’interno della normativa, con tutte le parti in causa: amministrazione, cittadini, dipendenti e sindacati; in questo contesto è bene che tutti i passaggi per la gestione del servizio si svolgeranno, ora ed in futuro, nel rispetto delle leggi e tutelando il servizio ed i lavoratori. Nessun allarme quindi, ma tempi previsti dalla normativa”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti