Commenta

Casa al Mare, le proposte
per l'estate 2017: "Novità
per tutti e presidio educativo"

“Cambiano i modi di fare vacanza e anche le contingenze economiche - ha spiegato l’assessore alla Famiglia Gianfranco Salvatore nella conferenza stampa indetta venerdì mattina in sala giunta a Casalmaggiore - e dunque cambiano anche le nostre proposte”.

CASALMAGGIORE – Patrimonio considerato unico nel suo genere, tanto che a Forte del Marmi è rimasta l’unica struttura di proprietà di un comune a fornire ancora servizio residenziale completo, la Casa al Mare di Casalmaggiore che s’affaccia sulla bella costa della Versilia riparte anche quest’estate e lo fa con nuove e differenziate offerte.

“Cambiano i modi di fare vacanza e anche le contingenze economiche – ha spiegato l’assessore alla Famiglia Gianfranco Salvatore nella conferenza stampa indetta venerdì mattina in sala giunta a Casalmaggiore – e dunque cambiano anche le nostre proposte”. Le novità, in effetti, non sono poche, svelate anche da Alessandro Portesani, presidente della Cooperativa Il Cerchio di Cremona, che ha in appalto la gestione dei vari turni e ringraziato pubblicamente da Salvatore. Vediamo di riassumerle.

Anzitutto il turno anziani, più scoperto solitamente a giugno, si allungherà a 12 giorni alla stessa cifra di 450 euro proprio nel primo mese estivo, mentre a settembre con questa spesa i giorni saranno dieci. Per quanto concerne il turno famiglie, la novità riguarda i tre turni da una settimana l’uno, al costo di 290 euro ogni sette giorni, con la possibilità di prenotare l’intero periodo oppure di suddividere, con la massima elasticità: il terzo turno, peraltro, sarà tutto agostano, dal 5 al 12, da sabato a sabato per evitare interferenze sul lavoro, con agevolazione per figli fino a 4 anni.

Veniamo poi ai turni minori, 8-12 anni, e adolescenti, 13-16 anni: la durata sarà di 12 giorni ciascuno al prezzo di 320 euro (“da altre parti si arriva a pagare anche 800 euro” è stato evidenziato). Il primo gruppo sarà a Forte dei Marmi dal 29 giugno al 10 luglio, il secondo dal 10 al 21 luglio. “Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni” sarà il filo conduttore, con la frase di Shakespeare che accompagnerà i giovani con attenzione, per i minori, allo sviluppo ludico e creativo, per gli adolescenti, invece, ai temi del cambiamento e della crescita. Ogni turno lascerà in eredità a chi verrà dopo oggetti, canzoni, musiche, per creare un legame ideale e un passaggio di consegne. “Le regole saranno un po’ più rigide per i minori, mentre saremo più flessibili con gli adolescenti – hanno spiegato Salvatore e Portesani – anche se ovviamente il presidio educativo non mancherà mai, così come quello infermieristico: ricordo che lo scorso anno una infermiera del nostro personale salvò la vita a una ospite del turno anziani che rischiava di soffocarsi con il nocciolo di una susina”.

“I nostri giovani sperimenteranno il contatto col limite in un ambiente protetto – ha spiegato Salvatore – e così prepariamo gli adulti di domani”. Sono state create, già dallo scorso anno, protezioni per il reparto docce e servizi igienici che si trovano sulla spiaggia (dunque non quelli interni alla Casa al Mare), dato che da qualche anno una colonia di rom di origine slava, è stato illustrato in conferenza stampa, utilizzano questo servizio come se fosse soltanto di loro proprietà. Anche da questo punto di vista è stata garantita maggiore attenzione.

Sono state inoltre presentate le nuove locandine e brochure, con grafica più accattivante curata proprio dalla Cooperativa Il Cerchio e che saranno distribuite a partire dalle scuole. Ma non sarà l’unica miglioria: nuovi arredi per il refettorio e una nuova zona ombreggiata nel parco della Casa al Mare grazie a una grande vela posizionata tra gli alberi allieteranno il soggiorno, mentre sarà confermata l’illuminazione notturna della spiaggia di proprietà della struttura, per attività serali da svolgere in riva al mare. “Già lo scorso anno la nostra Cooperativa – ha detto Portesani – si era data da fare per la sostituzione dei giochi comunitari, come il ping ping e il calcio-balilla e la creazione di un angolo benessere nella zona refettorio. Avremo a disposizione il riconfermato servizio biciclette che i ragazzi di Santa Chiara avevano rimesso a nuovo già lo scorso anno e che il comune ha deciso di destinare alla Casa al Mare”.

Per le criticità, e le migliorie nella manutenzione da attuare, a breve vi sarà un sopralluogo sul posto con tecnici del comune casalese. Le iscrizioni, aperte dal 23 marzo al 30 aprile, si raccolgono presso il Centro Servizi al Cittadino nei giorni di martedì, giovedì e sabato. La modulistica di iscrizione è da quest’anno ancora più dettagliata e raccoglie informazioni anche su allergie e intolleranze alimentari degli ospiti, in particolare i più giovani. “Per il personale ausiliario – ha detto Portesani – sono aperte le selezioni e gli educatori professionali con esperienza interessati possono mandare la loro domanda alla mail: risorseumane@posta.ilcerchioonlus.it. Evidenzio che il personale ausiliario, di 24 unità escludendo lo staff de Il Cerchio, è per larga maggioranza Casalasco”.

Va ricordato infine che la Casa al Mare ospiterà anche, nei tre mesi estivi e seguendo un calendario già stilato, due Case di riposo di Canneto sull’Oglio e Marcaria, il Servizio Formazione Autonomia del comune di Vigevano assieme a un gruppo disabili della Santa Federici (per un totale di 25 persone) e la Vbc Pomì nel ritiro pre-campionato tra agosto e settembre. Insomma, un patrimonio per tanti.

Di seguito ecco il calendario dei turni:

18-25 maggio Gruppo Anziani Rsa Canneto sull’Oglio

27-3 giugno Gruppo Anziani Rsa Marcaria

5-10 giugno Gruppo Disabili

16-27 giugno Gruppo Anziani Casalmaggiore

29-10 luglio Gruppo Minori

10-21 luglio Gruppo Adolescenti

22-29 luglio Gruppo Famiglie 1

29-5 agosto Gruppo Famiglie 2

5-12 agosto Gruppo Famiglie 3

14-5 settembre Vbc Pomì

5-14 settembre Gruppo Anziani Casalmaggiore

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti