Commenta

East Lombardy, anche
Sabbioneta e Castelponzone
negli itinerari del Touring

Sono intervenuti Barbara Manfredini, Assessore al Turismo del Comune di Cremona, Roberta Garibaldi, Direttore scientifico East Lombardy, Pino Spagnulo, Console regionale per la Lombardia Touring Club Italiano, e Carla Bertinelli Spotti, Console per Cremona Touring Club Italiano.

CREMONA – Martedì pomeriggio, a SpazioComune di Cremona, il Touring Club Italiano ha presentato gli eventi e le iniziative organizzate dai Consoli di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova nell’ambito di East Lombardy-Regione Europea della Gastronomia 2017. Sono intervenuti Barbara Manfredini, Assessore al Turismo del Comune di Cremona, Roberta Garibaldi, Direttore scientifico East Lombardy, Pino Spagnulo, Console regionale per la Lombardia Touring Club Italiano, e Carla Bertinelli Spotti, Console per Cremona Touring Club Italiano. Per l’occasione, presenti in platea, anche i Consoli del TCI di Mantova e Bergamo, nonchè la rappresente del TCI di Crema.

Due saranno i passaggi che riguardano la zona Oglio Po: il 28 maggio è prevista una tappa a Sabbioneta, località Patrimonio Unesco e Bandiera Arancione TCI. La visita prevede un tour inedito tra le bellezze di Sabbioneta ed alcuni luoghi non visitabili: spazi segreti, sotterranei storici, chiese normalmente chiuse nella città ideale voluta da Vespasiano Gonzaga, uno dei più eccentrici principi del Rinascimento Italiano, che trasformò in Sabbioneta in uno spazio urbano sapientemente organizzato e razionalmente costruito. Prevista anche una tappa gastronomica con buffet presso il Torrazzo Gonzaghesco di Commessaggio: verranno serviti tortelli di zucca, dolce ERG 2017 della pasticceria Atena, Lambrusco DOC Viadanese-Sabbionetano.

Il 24 settembre, invece, spazio alla giornata in cascina nel territorio cremonese e Casalasco. Dopo la visita a Castelponzone (con il museo dei cordai e chiesa parrocchiale) si raggiungerà Cicognolo, da cui parte il sentiero dei castelli chiamato così perchè strada su cui si affacciano una serie di ville ottocentesche costruite a imitazione dei manieri medioevali (visita alla parrocchiale, alla cascina Gobbi e al giardino di Villa Pallavicino).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti