Cronaca
Commenta2

Rivarolo: sradicata pompa di benzina. Il gestore: "Atto di rabbia o di vendetta"

Una pompa di benzina che ha rischiato di saltare in aria. E' quella che si nota sulla provinciale Bozzolo-Casalmaggiore nei pressi delle mura all’ingresso del paese. La catastrofe non è accaduta solo perché gli impianti si bloccano e non erogano più carburante in caso di guasti o vandalismi.

RIVAROLO MANTOVANO – Una pompa di benzina che ha rischiato di saltare in aria. E’ quella che si nota sulla provinciale Bozzolo-Casalmaggiore nei pressi delle mura, all’ingresso del paese. La catastrofe non è accaduta solo perché oggi giorno gli impianti si bloccano e non erogano più carburante in caso di guasti o vandalismi. Questa l’ipotesi a cui sta pensando il gestore della stazione di servizio che da qualche tempo ha assunto il marchio Butangas.

“Non è un incidente” precisa il titolare del distributore – . Secondo me si è scatenata la rabbia di qualcuno che non riesce più a rubare il denaro scassinando  la colonnina del self service. Mi hanno già effettuato due colpi in precedenza e stavolta si vede che hanno capito che non ne valeva la pena. Ormai di soldi li dentro non ne trovano più perchè il rifornimento la clientela lo effettua quasi sempre  attraverso bancomat o carte di credito. Allora – continua il benzinaio – sicuramente si sono voluti vendicare sradicandomi la pompa”.

In caso contrario sarebbe potuto accadere una catastrofe se la pompa, su cui si sono accaniti i malviventi, avesse preso fuoco. Un episodio che tra l’altro è avvenuto  domenica pomeriggio quando il distributore era chiuso e lui lontano da casa. Da escludere quindi la manovra errata di uno dei mezzi pesanti che solitamente entrano nella spazio del distributore per entrare e uscire agevolmente dalla fabbrica di fronte. Guardando la pompa, completamente distrutta, come fossa stata colpita da un ordigno, sconsolato l’uomo esprime un commento finale chiedendosi di questo passo dove andremo a finire.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti