Commenta

Trofeo Città di Casalmaggiore
sposa ancora il centro: baby
ciclisti sul ring del "listone"

Inserito nel calendario della Federazione Italiana Ciclismo, il circuito di 1 km e 150 metri verrà ripetuto una o più volte a seconda della categoria: dalla G1 alla G6, ossia dai 7 ai 12 anni, i baby atleti dovranno correre lungo il ring che, a differenza dello scorso anno, partirà e arriverà davanti alla Farmacia municipale.

CASALMAGGIORE – Tornerà domenica prossima per la quarta edizione: il Trofeo Città di Casalmaggiore, riservato ai baby ciclisti della categoria Giovanissimi, sta ormai diventando una piccola classica per il territorio Casalasco. Ad organizzarla, ancora una volta, il Giocainbici Oglio Po, con l’appoggio dell’amministrazione comunale di Casalmaggiore, che in questa edizione ha consentito di chiudere la piazza per intero, rendendo così ancora più suggestivo il percorso.

L’evento previsto per domenica con partenza alle 9.30 è stato presentato martedì nel tardo pomeriggio in sala consiliare a Casalmaggiore alla presenza del sindaco Filippo Bongiovanni, del dirigente del Giocainbici Maurizio Vezzosi, di Giuseppe Scaglioni, consigliere comunale con delega allo Sport, e di Carmen Tesolin, rappresentante del cda di Azienda Farmaceutica Municipale che sponsorizza la manifestazione sportiva, capace anche di garantire il rilancio del centro storico.

 

trofeo-casalmaggiore

Inserito nel calendario della Federazione Italiana Ciclismo, il circuito di 1 km e 150 metri verrà ripetuto una o più volte a seconda della categoria: dalla G1 alla G6, ossia dai 7 ai 12 anni, i baby atleti dovranno correre lungo il ring che, a differenza dello scorso anno, partirà e arriverà davanti alla Farmacia municipale della piazza e taglierà all’incrocio tra piazza Battisti e via Cairoli per giungere poi sul “listone” ed effettuare un giro completo proprio di piazza Garibaldi. Una gara, dunque, ancora più suggestiva e caratteristica, grazie al lavoro di transennamento che sarà svolto da Polizia Locale, Ufficio Ambiente, Carabinieri in congedo, Protezione Civile e Gev.

I premi andranno ai primi cinque classificati di ciascuna categoria, alle prime tre ragazze e a tutte le società: gli atleti giungeranno dalle province Cremona, Parma e Mantova e gli iscritti sono già 150, lo stesso numero raggiunto lo scorso anno e che, con qualche ora ancora a disposizione, potrebbe dunque lievitare ulteriormente. A proposito di paralleli: nel 2016 il Trofeo di Casalmaggiore venne organizzato il 10 aprile, giorno della Champions League della Pomì Volley. Dolci ricordi per una manifestazione che però, con tanti giovani atleti in pista, pensa soprattutto al futuro.

G.G. 

© Riproduzione riservata
Commenti