Commenta

Sulla questione Busi ecco
il Listone: "Presto un incontro,
conterà più delle polemiche"

“Avvertiamo perfettamente - scrive il Listone - la responsabilità politica di avere un nostro esponente all'interno del CDA: per questo al nostro interno abbiamo avviato una discussione su questo tema. Ma a differenza di qualcun altro, non abbiamo la verità in tasca e vogliamo confrontarci con tutti”.

CASALMAGGIORE – Dopo essere stato “tirato in ballo” da Mario Daina, segretario del Pd di Casalmaggiore, il gruppo civico del Listone risponde sulla questione Casa di riposo Busi. “Il Listone aveva chiesto al consiglio di amministrazione della fondazione un incontro pubblico già prima che scoppiasse la questione delle assunzioni col nuovo contratto: lo scopo dell’incontro deve essere quello di far conoscere l’operato del CDA e l’andamento amministrativo ed economico, ma anche di sottoporre al CDA stesso domande su qualsiasi aspetto della vita del Busi. Anche in forma anonima, inviandole per mail al Listone. Il nostro obiettivo è quindi rendere più trasparente l’azione amministrativa del Busi, avvicinandola ai cittadini, ai lavoratori, alle famiglie degli ospiti, e far emergere contemporaneamente le criticità che indubbiamente ci sono. Si parlerà anche dei nuovi contratti, anzi auspichiamo che l’argomento venga trattato senza contrapposizioni ideologiche”.

Infine la stoccata allo stesso Daina e al Pd, che aveva “accusato” il Listone di avere un rappresentante interno al CDA (Patrizio Sartori), senza però avere fatto molto per schierarsi dalla parte dei lavoratori, sempre secondo l’accusa. “Avvertiamo perfettamente la responsabilità politica di avere un nostro esponente all’interno del CDA: per questo al nostro interno abbiamo avviato una discussione su questo tema. Ma a differenza di qualcun altro, non abbiamo la verità in tasca e vogliamo confrontarci con tutti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti