Cronaca
Commenta

Rotary Cop, la prepasquale porta in dono un nuovo socio: Giuseppe Bonetti

Il collaboratore della parrocchia unificata di Casalmaggiore don Bruno Galetti ha affrontato quel che si è rivelato il tema dominante della serata: nella sua riflessione sul contenuto della Pasqua, si è rifatto alle parole pronunciate da Madre Teresa di Calcutta.

Nella foto Bonetti con il presidente Damia

CANNETO SULL’OGLIO – Villa Adele ha ospitato mercoledì sera la conviviale prepasquale del Rotary Club Casalmaggiore Oglio Po, cui ha partecipato una cinquantina tra soci e loro ospiti. Nel corso della bella serata ha fatto il suo ingresso nel club un nuovo socio, il 49enne psichiatra Giuseppe Bonetti. A presentarlo, la sua collega nonché futura presidente del club Daniela Borella che, con un toccante discorso fatto a braccio, ne ha illustrato le caratteristiche e le tante passioni che con lei condivide. Daniela Borella ha detto tra l’altro che Giuseppe incarna perfettamente i valori rotariani. Era da poco giunta la terribile notizia della strage in Siria, e il riferimento è stato al bene che ciascuno di noi, nel suo piccolo, può dare per migliorare il mondo, un contributo di solidarietà ed amicizia che se non può cambiare il pianeta può comunque avere un effetto domino.

Il presidente Daniel Damia ha illustrato i service che attendono il club. Il primo di questi sarà il Ryla Junior 2017, che verrà presentato giovedì mattina in una conferenza stampa che si terrà in Santa Chiara. Proprio Giuseppe Bonetti sarà tra i relatori, coadiuvato nel suo incontro da Daniela Borella. Infine, il collaboratore della parrocchia unificata di Casalmaggiore don Bruno Galetti ha affrontato quel che si è rivelato il tema dominante della serata: nella sua riflessione sul contenuto della Pasqua, si è rifatto alle parole pronunciate da Madre Teresa di Calcutta, la quale affermò che curando i malati per le strade non intendeva risolvere il male della società, bensì essere semplicemente una “goccia buona”. “Sappiamo bene – è la celebre frase di Madre Teresa – che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe”.

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti