Cronaca
Commenta

Viadana sempre più social: l'app del comune ha superato i mille download

Presto la App verrà incrementata con una novità. "Le recensioni sono ottime - spiegano Cavatorta e Somenzari - e presto vorremmo aprire uno spazio che consenta anche alle attività commerciali di pubblicizzare i propri eventi e le proprie iniziative".

VIADANA – Oltre mille download in sei mesi: un numero ragguardevole, perché è vero che la popolazione del comune di Viadana tocca quota 20mila, ma da questi vanno scremati gli anziani, che presumibilmente non utilizzano gli smartphone, e probabilmente anche i giovanissimi, a proprio agio con la tecnologia ma non sempre interessati all’attività istituzionale.

La app MyViadana, infatti, messa a punto a ottobre dal Gruppo Gaspari di Bologna, ha fatto il proprio esordio a novembre e, per adesso, ha sempre presentato le varie attività proposte dal comune per i cittadini. “Col tempo però – ha spiegato il sindaco Giovanni Cavatorta – stiamo inserendo anche le iniziative di associazioni, parrocchie o club sportivi, per esempio, che magari non chiedono, per vari motivi, il patrocinio del comune. E’ una novità che abbiamo introdotto da poco e che vogliamo implementare”.

La proposta iniziale era quella di creare un metodo di comunicazione alternativo, e non sostitutivo, rispetto ai media tradizionali, come giornali cartacei oppure on line. “I cittadini hanno recepito la nostra proposta in un mondo della comunicazione sempre più legato ai social, alla globalizzazione e all’istantaneità – ha riferito Cavatorta – . Per ora la app non è interattiva, nel senso che il cittadino non può scrivere al comune mediante essa, ma presto potrebbe essere introdotta pure questa miglioria”.

Mille download, come detto: un risultato di riguardo se teniamo conto che MyViadana, a livello di applicazioni legate ai comuni (ossia istituzionali), è stata una delle più scaricate in Italia. “E’ una notizia che ci è stata fornita dai gestori – ha spiegato in conferenza Cristiana Somenzari, responsabile dell’Economato e che ha seguito l’evolversi, passo dopo passo, della App – ed è stata una grande soddisfazione essere contattati direttamente da loro, ricevendo complimenti per il buon andamento. Tra le “vetrine” più visitate della App vi è quella degli oggetti smarriti, ma in generale cerchiamo di dare una comunicazione costante che possa rivolgersi al maggior numero di cittadini”.

I download sono avvenuti per il 70% da sistemi Android, per il 28% da sistemi iOS e per il 2% da sistemi Windows. Dieci contenuti vengono pubblicati in media ogni settimana, con una notifica ogni dodici ore e un incremento, ovvio, nei giorni del weekend. Tra i servizi forniti dalla App anche la geolocalizzazione. “Il picco di scarico – ha spiegato Somenzari – è stato nei primi 90 giorni con 400 download, ma anche a marzo abbiamo avuto 50 download, dunque il buon andamento è stato mantenuto e soprattutto non si sono verificate, se non in minima parte, disinstallazioni”.

Presto la App verrà incrementata con una novità. “Le recensioni sono ottime – spiegano Cavatorta e Somenzari – e presto vorremmo aprire uno spazio che consenta anche alle attività commerciali di pubblicizzare i propri eventi e le proprie iniziative. Servirà un passaggio amministrativo, non immediato, ma è questo l’approdo che vogliamo rincorrere. In modo che MyViadana sia una vetrina istituzionale, ma anche estesa alla vita della città a tutto tondo”.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti