I commenti sono chiusi

Pomì Casalmaggiore, è finita
davvero: Novara fa 3-1, zero
titoli nell'anno forse più atteso

Le rosa lottano nel terzo set, e lo vincono pure, ma non riescono poi a portare a casa la grande rimonta: la Igor vince con merito e ora giocherà per lo Scudetto che ancora le manca in bacheca contro Modena, che ha fatto fuori Conegliano nell'altra semifinale. FOTOGALLERY
Fotogallery Francesco Sessa

VBC POMI’ CASALMAGGIORE – IGOR GORGONZOLA NOVARA: 1-3 (15-25/20-25/28-26/20-25)

Vbc Pomì: Bacchi, Peric 3, Sirressi (L), Gibbemeyer 3, Bosetti 4, Guerra 6, Fabris 25, Stevanovic 12, Tirozzi 8. Non entrate: Zuleta, Lloyd, Turlea, Gibertini (L). All. Caprara – Bolzoni

Igor Novara: Alberti, Plak 18, Donà, Pietersen 8, Bonifacio 4, Chirichella 6, Sansonna (L), Piccinini 9, Dijkema 2, Zannoni 1, Barun-Sunsjar 28. Non entrate: Cambi, Barcellini. All. Fenoglio – Micoli

CREMONA. Finisce qui il campionato della VBC Pomì Casalmaggiore che subisce una sconfitta per 3-1 in gara-2 della semifinale play off della Samsung Gear Volley Cup Serie A1 Femminile davanti a 3273 spettatori.

Primo set. La gara parte con un punto di Stevanovic ma è Novara a spingere e Plak trova il primo ace della gara: 3-1 Igor. Ma Fabris non resta a guardare e ritrova il primo ace dopo il rientro dall’ infortunio, Stevanovic non è da meno e con un muro ristabilisce la parità: 4-4. Due ace consecutivi di Katarina Barun, Novara sale 7-5 e coach Caprara chiama time out. Novara spinge molto, ma Guerra riduce le distanze e Stevanovic con un ace porta la Pomì a -2: 8-10. Plak trova due diagonali consecutive e coach Caprara preferisce chiamare time out sul 15-10 Igor. Novara continua a martellare e Plak trova un altro ace: siamo 18-12 Igor. Coach Caprara preferisce inserire Bosetti al posto di Tirozzi. Plak sigla un alto ace e porta la Igor sul 21-12. Casalmaggiore ci prova a rimanere attaccata al set ma Novara sembra avere tanta più benzina così Pietersen chiude la frazione 25-15. Top scorer primo set: Fabris 5, Plak e Pietersen 7

Secondo set. Seconda frazione partita in equilibrio, ci pensa Guerra a smuovere tutto con un ace: 3-2 Pomì. Barun, Fabris, Bonifacio, Guerra, errore di Pietersen..si lotta punto a punto, parità 9-9, ma Fabris vuole mettere la propria firma ancora e mette a terra il secondo ace personale: 10-9 Pomì. Staffilata devastante di Guerra che piega le braccia a Zannoni e sigla il 12-10. Chirichella sigla un ace e riporta tutto in parità 14-14, Barun poi mette a terra la diagonale del sorpasso e coach Caprara chiama time out. Regna sostanzialmente l’equilibrio così un muro di Chirichella su fast di Stevanovic manda Novara a +2 e coach Caprara chiama time out: 19-17. Zannoni mette a terra un ace ma fallisce la battuta seguente: 23-18 Igor. Bella prima intenzione di Bosetti che sigla il 20-24 Igor e coach Fenoglio chiama time out. Casalmaggiore tiene ma Barun chiude ancora la frazione 25-20. Top scorer secondo set: Fabris 5, Barun 7

Terzo set. Sul 2-2 Celeste Plak trova un altro ace e porta in vantaggio la Igor Novara. Fabris però non resta spettatrice nella gara degli ace e ne sigla un altro riportando tutto in parità 4-4. Barun mura un attacco di Guerra e coach Caprara è costretto a chiamare time out sul 8-4 Igor. Casalmaggiore non molla e una fast di Gibbemeyer accorcia le distanze: 8-12. Doppia Fabris, Bosetti e Tirozzi portano la Pomì a -2 e coach Fenoglio chiama time out: 12-14. La rimonta della Pomì è lenta ma costante e un muro di Bosetti su Chirichella ristabilisce la parità 20-20. Casalmaggiore tiene ma un errore di Fabris fa propendere coach Caprara al time out sul 23-22 Igor. Capitan Tirozzi però al ritorno dalla pausa trova una diagonale devastante e ristabilisce il 23-23 seguita da Fabris: Pomì avanti 24-23. La VBC non molla e una fast di Stevanovic manda Tirozzi in battuta sul 26-26. Il cuore rosa c’è e Bosetti chiude la frazione 28-26. Top scorer terzo set: Fabris e Tirozzi 6, Barun 10.

Quarto set. Pronti via e Samanta Fabris prima con una diagonale e poi con un ace porta la Pomì sul 2-0. La VBC cerca di imporre fin da subito il proprio ritmo di gioco e Tirozzi mette a terra con un ace il pallone del 5-3. Grande prima intenzione di Peric e la Pomì va sul 7-5. Novara però non molla e Dijkema sigla l’ace dell’8-8. Si viaggia sempre sul filo dell’equilibrio e un’altra prima intenzione di Peric e un muro di Stevanovic ristabiliscono la parità 15-15. Ma Klara Peric vuole mettere la propria firma sulla gara e sigla subito un ace: 16-15. Novara non molla mai e Barun mette a terra il pallone del 22-19 Igor così coach Caprara preferisce chiamare time out. Novara però dimostra di avere più benzina e chiude la quarta frazione e il match 25-20, 3-1 e accede alla Finale.

Gianni Caprara, head coach VBC Pomì Casalmaggiore: “Nei primi due set non siamo state brave ad arginare la battuta di Novara poi la squadra ha imparato a giocare questa partita. Mi dispiace per le ragazze, per la Società e per la piazza.”

Marco Fenoglio, head coach Igor Novara: “Finale strameritata per quello che abbiamo fatto vedere in queste due gare. Ora però dobbiamo azzerare tutto per trovare l’approccio giusto al match che dovremo giocare”.

Massimo Boselli Botturi, presidente VBC Pomì Casalmaggiore: “E’ la partita specchio di una stagione: momenti di gioco confuso e raffazzonato contrapposto a momenti di gioco alto senza controllo.”

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti