Un commento

Scuola Diotti, una novità:
a maggio in arrivo tappa
sperimentale di pesca sportiva

Gli studenti, in particolare, si alleneranno su lanci di precisione per pesca sportiva a secco, dunque non in acqua, seguendo un circuito specifico con determinati bersagli e utilizzando una canna da pesca del peso di 8 grammi, che non dovrà avere lunghezza superiore a 2 metri.

CASALMAGGIORE – Dopo il Duathlon, che nelle scorse settimane per la prima volta la scuola media Diotti di Casalmaggiore ha sperimentato assieme ad altre tre scuole della provincia cremonese, lo stesso Istituto Comprensivo Casalasco è pronto ad accogliere un’altra novità per quel che concerne l’attività sportiva a scuola. Una primizia ancora più particolare per certi versi. Se infatti il Duathlon prevede sfide in corsa e in bicicletta (manca solo il nuoto, che compone invece il classico Triathlon), ecco che a maggio giungerà una disciplina davvero particolare: la pesca sportiva.

Sarà una prima volta sperimentale, che la Diotti realizzerà assieme alla Federazione Pesca Sportiva e su spinta naturalmente del responsabile provinciale per l’attività sportiva e motoria nelle scuole Gianpaolo Pedrini. Oltre alla Diotti sarà coinvolta anche una scuola media di Sergnano: gli studenti, in particolare, si alleneranno su lanci di precisione per pesca sportiva a secco, dunque non in acqua, seguendo un circuito specifico con determinati bersagli e utilizzando una canna da pesca del peso di 8 grammi, che non dovrà avere lunghezza superiore a 2 metri. Una novità assoluta in arrivo a maggio, anche se date e dettagli sono ancora da definire.

G.G. 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Lorena Uda

    Una curiosità…quale sarrebbe lo scopo di questa attività? Considerando che i lanci di precisione vengono effettuati a secco e dunque non in acqua?