Commenta

Spostare il Centro Inerti?
Ferroni: "Già individuata
l'area con Francesco Ruberti"

"Siamo la città dei bambini, abbiamo un patrimonio immenso che è quello ambientale. Qui da noi arrivano famiglie anche da lontano, l'argine è incluso nel progetto VenTo e dobbiamo lavorare per questo"

CASALMAGGIORE – Spostare il Centro Inerti ed eventualmente il Campo Nomadi in un luogo più consono che non sia quello ai piedi dell’argine maestro. Recuperando l’intera area al verde o a strutture legate al fiume. Alla questione stanno lavorando insieme il consigliere delegato al Parco Golena del Po Orlando Ferroni con la collaborazione di Francesco Ruberti, membro della maggioranza.

L’area sarebbe già stata individuata, ma è presto per comunicarla. A darne notizia, questa mattina, Orlando Ferroni: “E’ un ipotesi che sto studiando da tempo ed ora, insieme al consigliere Ruberti con cui sto collaborando presto potrebbe diventare realtà. E’ tutta l’area da ripensare in un ottica ambientale”. La discarica, la vecchia cava e il campo nomadi. “Siamo la città dei bambini, abbiamo un patrimonio immenso che è quello ambientale. Qui da noi arrivano famiglie anche da lontano, l’argine è incluso nel progetto VenTo e dobbiamo lavorare per questo se crediamo che anche l’ecoturismo possa essere una risorsa per il territorio. Pensate ad un cicloturista che sale dall’Eridanea sull’argine e si trova davanti quello spettacolo indecoroso. Che immagine diamo di noi stessi?”.

L’area potrebbe essere recuperata: “Con verde e magari con strutture funzionali al fiume, magari un area sosta con servizi. I bandi ci sono. La discarica può essere spostata in un area più nascosta, magari recuperando un area dismessa, e ce ne sono tante. Quando vai all’estero e guardi quel che fanno per l’ambiente ti accorgi che lavorano per l’ordine, per il verde, per la funzionalità. Dovremmo solo prendere esempio”.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti