Commenta

Sabbioneta, bando scuole
"perso per una firma": la Lega
Nord va all'attacco del comune

Sarcastico il commento degli oppositori di Vincenzi: "Pensiamo sia un diritto dei sabbionetani sapere perché questa amministrazione non riesce ad aggiudicarsi contributi a fondo perduto o a tasso agevolato per la comunità ed invece riesce solo ad aggiudicarsi contributi per palazzi e giardini".

SABBIONETA – Va all’attacco la Lega Nord di Sabbioneta contro l’amministrazione Vincenzi. Il motivo? E’ presto spiegato dal comunicato stampa. “Si apprende dal B.u.r.l di Regione Lombardia del 5 maggio 2017 che il comune di Sabbioneta è stato escluso alla richiesta relativa ad interventi di edilizia scolastica, in quanto, presentata in modo difforme, rispetto ai criteri approvati dal D.d.s 1176/2017. In particolare non è stata apposta firma digitale nell’allegato A1. Come si fa a non accorgersi che manca una firma digitale? Chi ha preparato la documentazione non ha controllato che fosse tutto compilato in modo corretto? A questo bando hanno partecipato ben 48 comuni lombardi e 44 hanno ottenuto un contributo pari al 50% della spesa preventivata: Casalmaggiore e Asola quelli più vicini a noi per fare un esempio. Quei soldi sarebbero serviti per sistemare le scuole sabbionetane, frequentate dai nostri figli. A Sabbioneta non ci sono solo i palazzi, monumenti o fondazioni, ci sono anche le scuole, le quali, non essendo di nuova costruzione, annualmente necessitano di lavori di manutenzione. Anche questo bando è stato perso, il comune di Sabbioneta non è riuscito ad aggiudicarsi nemmeno un euro dei 4.491.111,10 stanziati da Regione Lombardia per le scuole lombarde”.

“Questa è l’ultima mancanza – spiega la Lega Nord – di una lunga serie: Bando regionale Expo 2015, Sabbioneta capofila del progetto “città ideali , corti rurali difese sull’Oglio mantovano”; Bando regionale, interventi edilizia scolastica, plesso del capoluogo, progetto non ammissibile; Bando regionale per l’accesso a contributi a fondo perduto per la riqualificazione degli impianti sportivi; Bando regionale culture identità degli spazi e dei percorsi musicali attraverso cartellonistica e sistemi multimediali per un importo di circa €300.000,00 classificato secondo tra gli esclusi, quindi non finanziato; Bando” innovacultura” come si evince nella determinazione n 33 del 13 aprile 2015 di Unioncamere, il progetto del Comune di Sabbioneta risulta non ammissibile causa punteggio inferiore a 60 ai sensi dell’articolo9 del bando; Due bandi non aggiudicati per la sicurezza : installazione telecamere, ecc”.

Sarcastico il commento degli oppositori di Vincenzi: “Dire che la jella ha preso residenza in comune a Sabbioneta è dir poco! Pensiamo sia un diritto dei sabbionetani sapere perché questa amministrazione non riesce ad aggiudicarsi contributi a fondo perduto o a tasso agevolato per la comunità ed invece riesce solo ad aggiudicarsi contributi per palazzi e giardini. Ad esempio il contributo di 200mila euro con il bando”Territori creativi” a monte di una spesa di oltre 400mila euro che si pagheranno con l’ ennesimo mutuo. I sabbionetani vogliono risposte, ed il minimo che questa amministrazione fare è darle!”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti