Commenta

Fitness Day, da Capelli il
benessere dà una mano ai
bimbi di Amatrice con Amurt

Tanti gli stand presenti, come il basket Casalmaggiore, la Rapid United per il calcio, e ancora l’Atletica Interflumina, con la visita di Carlo Stassano, Gian Giacomo Contini e Fausto Desalu, la Pomì Casalmaggiore, oltre ad Andrea Devicenzi, che dal proprio stand ha avuto modo di ricordare Route 22, una costola di Progetto 22.

CASALMAGGIORE – Prendi una concessionaria storica di auto, a Casalmaggiore, la Capelli Automobili e al suo interno metti rowing, danza, yoga, acroyoga e, in generale, tutto ciò che ha a che fare con lo sport. Insomma, lì dove solitamente si guarda ai motori, domenica, dalle 11 di mattina fino a sera, con gli aperitivi conclusivi, si è pensato essenzialmente al moto durante il Fitness Day organizzato appunto tra movimento, benessere e solidarietà.

Una prospettiva nuova per la famiglia Capelli, che da tre generazioni porta avanti questa attività e da due anni ha sposato tale iniziativa. Una domenica spensierata, insomma, durante la quale lo sport casalasco e comprensoriale ha avuto modo di farsi conoscere: tanti gli stand presenti, come il basket Casalmaggiore, la Rapid United per il calcio, e ancora l’Atletica Interflumina, con la visita di Carlo Stassano, Gian Giacomo Contini e Fausto Desalu, la Pomì Casalmaggiore, oltre ad Andrea Devicenzi, che dal proprio stand ha avuto modo di ricordare Route 22, una costola di Progetto 22, che lo ha portato e ancora lo porterà a visitare i principali centri sportivi calcistici della Penisola, ovvero quelli di Milan, Inter, Juventus, Torino e Napoli. Ma il benessere passa anche dal cibo e dall’igiene e così non sono mancati stand legati solo indirettamente allo sport, pensando alla sana alimentazione e a un corretto stile di vita. A proposito di generazioni, guai a pensare di essere troppo giovani o troppo anziani, perché diverse fasce d’età hanno preso parte all’evento.

In tutto questo resta da svelare il fine ultimo, ossia solidaristico: il banchetto di Amurt, con Paolo Bocchi, ha raccolto fondi per un progetto, portato avanti assieme a Casertana e Parma Calcio: portare 40 bambini di Amatrice in vacanza al Villaggio dei Turchesi a Taranto, in Puglia, per un stage calcistico ma soprattutto per respirare aria buona lontano dai dolori che sta vivendo il centro Italia. Insomma, una festa per tutti, nel segno di fitness, sport, buona musica. E soprattutto buon cuore.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti